Cannavacciuolo da Cattelan: “Il cibo deve nutrire l’anima oltre che il corpo”

di Manuela Zanni


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Alessandro Cattelan  è ritornato in tv con due nuove puntate di “Stasera c’è Cattelan…su Rai2”, il late night show della Rai, in onda in seconda serata, lo scorso martedì 27 e mercoledì 28 febbraio 2024. In particolare durante la seconda puntata, il primo ospite è stato Antonino Cannavacciuolo che, in attesa della finale di Masterchef 2024 prevista per stasera, gioverdì 29 febbraio, si è raccontato a cuore aperto.

Cannavacciuolo: “La cucina che ricordo è quella di mia nonna”

Una volta accomodatosi sulla poltrona di Cattelan, lo chef patron di Villa Crespi e giudice di Masterchef si è raccontato a cuore aperto sin dalle origini della sua passione per la cucina: “Se guardo indietro mi accorgo che i piatti più buoni che io abbia mai assaggiato e di cui conservo il ricordo indelebile sono quelli che mi preparava mia nonna. In realtà anche mia mamma sapeva cucinare bene ma io ricordo la cucina di nonna perchè lei mi raccontava la storia di ogni piatto e di ogni ingrediente. La vera cucina per me deve essere narrazione, L’atto di mangiare fine a sé stesso per me non ha valore se non quello di nutrimento del corpo, per nutrire l’anima serve il racconto: questo è ciò che cerco di fare nella mia cucina”.

Capodanno Cannavacciuolo
Antonino Cannavacciuolo

“Gli chef devono essere insaziabili…di conoscere”

E ancora lo chef ha parlato dell’importanza per tutti coloro che vogliano intraprendere il mestiere dello chef di avere una curiosità insaziabile e mai paga di apprendere e conoscere. Non solo le tecniche di cucina e le caratteristiche degli ingredienti ma anche, e soprattutto, una curiosità nei confronti del mondo e delle storie da raccontare e tramandare: sono queste la vera anima dei piatti e sono queste che li faranno restare impressi nella memoria di chi li assaggerà”.

Antonino Cannavacciuolo
Cannavacciuolo.

Aspettando la finale di Masterchef

Alla fine della sua breve ma intensa intervista, chef Cannavacciuolo non poteva non ricordare l’appuntamento, imperdibile per gli appassionati delle gare culinarie, con la finale di Masterchef che stasera vedrà scontrarsi ai fornelli quattro finalisti tra i quali sarà eletto il nuovo MasterChef italiano al termine di un’edizione che ha visto sfidarsi una Masterclass cosmopolita, determinata e appassionata.
In palio per il vincitore, oltre all’ambitissimo titolo di tredicesimo MasterChef italiano, ci saranno anche 100.000 euro in gettoni d’oro, la possibilità di pubblicare il proprio primo libro di ricette grazie alla casa editrice Baldini+Castoldi e l’accesso a un prestigioso corso di alta formazione presso ALMA – La Scuola Internazionale di Cucina Italiana.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 




 
 
 
 
 
 

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

Serata di forti emozioni ieri in prima serata su Rai 1 durante la puntata di “Affari Tuoi” condotta da Amadeus. Protagonista della serata Luciano, ciclista amatoriale e impiegato proveniente dalle Marche, che ha giocato in coppia con la moglie Michela vivendo un’esperienza intensa e agrodolce. Partenza shock nel game show dei pacchi La partita della […]