06 Aprile 2021 |

La dieta dopo Pasqua, come smaltire uova di cioccolato e colomba

di Manuela Zanni

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
  • La dieta dopo Pasqua ci consente di  depurare l’organismo dalle dosi “massicce” di cioccolato, colomba
    ( e non solo)  mangiate durante le festività.
  • Gli alimenti che dovranno far parte della vostra alimentazione nei giorni successivi alla Pasqua sono tutti quelli in grado di disintossicare l’organismo alleggerendo fegato e reni, mesi sotto sforzo da un’alimentazione pesante e poco equilibrata.
  • Ecco un menù tipo e i cibi da prediligere per tornare presto in forma in vista della prova costume.

Feste come il Natale e la Pasqua sono un dramma, non per noi ma per “la linea”,  ed effettivamente che Pasqua sarebbe senza uova di cioccolato! Il problema, nella maggior parte dei casi, è che prima facciamo il pasticcio, poi passiamo il mese successivo a lamentarci dei chili di troppo.

Per ammortizzare la quantità di calorie  ingerite durante le festività  fino a quando non avrete smaltito tutto il cioccolato e le colombe della dispensa potrete seguire questa  dieta che non è assolutamente drastica. 

Via libera a frutta e verdura, alla frutta secca (ma senza esagerare) e ai cibi integrali. Un menù tipico di una dieta post-Pasqua prevede  la colazione con una tazza di tè e con fette biscottate integrali o, in alternativa,   biscotti preparati con grano saraceno. A pranzo un’insalata, a cena una zuppa di legumi o una scodella di minestrone. Per spezzare la fame potete sgranocchiare un po’ di frutta secca o semplicemente della frutta fresca. Considerate, inoltre, che è importante bere almeno 2 litri di acqua al giorno (anche sotto forme di infusi e tisane purchè non zuccherati) e fare ogni giorno movimento fisico. 

 

Bevande per dimagrire, le 5 alleate della linea

Frutta e verdura, quale evitare per dimagrire