21 Novembre 2016 |

Dieta contro il diabete, ecco cosa mangiare e cosa evitare

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Tutto quello che c’è da sapere sulla dieta contro il diabete: cosa mangiare, quali sono gli alimenti da evitare e le regole da seguire per prevenire una delle malattie più diffuse tra giovani e adulti.

Combattere, ma soprattutto prevenire il diabete significa seguire una dieta a basso indice glicemico, in altre parole un regime alimentare ricco di verdure, proteine, frutta (con moderazione) e povero di carboidrati. Pane e pasta ovviamente non verranno banditi, ma non c’è dubbio che in una dieta contro il diabete bisognerà mangiarne pochi e soprattutto saperli scegliere. Ecco cosa mangiare e cosa evitare per prevenire il diabete e ridurre l’insulino-resistenza.

Attenzione all’indice glicemico dei cibi

Ci sono tantissime diete che, più che farci dimagrire, ci insegnano a mangiare in maniera sana e a saper scegliere i cibi. L’obiettivo è prevenire la comparsa del diabete di tipo due, che è la forma più frequente di diabete. Si tratta di una malattia che colpisce soprattutto soggetti di età adulta che seguono una dieta poco bilanciata e conducono una vita sedentaria. Sono persone che di solito soffrono anche di insulino-resistenza e presentano un livello di glicemia al di sopra dei valori normali, motivo per cui, come nel caso della dieta Montignac, è bene scegliere i cibi a basso indice glicemico. Questo indice misura la velocità con la quale i cibi ingeriti provocano un aumento della glicemia.

Una dieta povera di carboidrati contro il diabete

Secondo una ricerca americana, per prevenire la comparsa del diabete bisogna seguire una dieta con un basso apporto di carboidrati. A quanto sostengono i ricercatori dell’Università del Michigan, basterebbe consumare pochi carboidrati, sia a pranzo che a cena, per ridurre più del 30% l’insulino-resistenza nell’arco delle 24 ore. Inoltre bisogna anche tenere conto del tipo di carboidrati che portate in tavola: meglio preferire farine integragli o comunque con indice glicemico più basso, in tal caso per esempio viene spesso consigliata la farina di soia oppure quella di farro integrale. Se vi piace il riso, allora è meglio puntare su alcune varietà piuttosto che su altre: andranno bene riso integrale e riso selvaggio.

Alimenti consentiti in una dieta a basso indice glicemico

Via libera a tutti i cibi leggeri, poveri di zucchero ma soprattutto a basso indice glicemico. Sì alle proteine di origine animale e vegetale, alle verdure e alla frutta (ma quest’ultima con moderazione), tenendo conto però che alcuni frutti come banane e fichi, e i legumi, hanno un indice glicemico più alto, quindi vanno consumati con parsimonia. Bisogna inoltre incrementare il consumo di alimenti ricchi di fibre e consumare pane e pasta in piccole quantità e possibilmente di farina integrale. Si possono mangiare anche formaggi e affettati magri, ma non più di due volte a settimana.

Alimenti da evitare in una dieta contro il diabete

Indubbiamente il problema sono gli zuccheri, che purtroppo sono presenti anche in alimenti che apparentemente non sono dolci. Tutti i prodotti confezionati, per esempio, sono pieni di zucchero, anche la comune passata di pomodoro che tutti usiamo in cucina: tutto ciò che è industriale tende a contenere tantissimi zuccheri. Per ridurre l’insulino-resistenza, dunque, dovremmo eliminare dalla nostra alimentazione, o comunque consumare in quantità molto ridotte, bevande zuccherate e gassate, cibi raffinati (snack dolci e salati, zucchero bianco, grassi idrogenati), carni lavorate (pancetta e hamburger), quasi tutti gli alimenti grassi e anche moltissimi dolcificanti artificiali, che secondo uno studio provocherebbero delle condizioni pre-diabete rischiose.

Le regole di una dieta sana e bilanciata

Oltre a scegliere alimenti sani e poveri di zuccheri, dovremmo anche seguire qualche piccola regola che non soltanto ci eviterà attacchi di fame, proprio quelli che di solito ci spingono verso gli snack, ma anche i picchi glicemici. È fondamentale non saltare mai la colazione e non rimanere digiuni per troppo tempo: l’ideale sarebbe mangiare ogni tre ore circa. Anche gli spuntini sono importanti e in tal caso gli alimenti consentiti sono diversi: si potrà scegliere tra un frutto, uno yogurt magro con un cucchiaio di cereali o un bicchiere di latte senza zucchero.

Potrebbe interessarti anche