02 Luglio 2012 |

Colpo di calore nei bambini, sintomi e cosa fare

di francesca

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Il colpo di calore è una forma di ipertermia in cui la temperatura corporea aumenta in modo pericoloso e improvviso. Il colpo di calore è un’emergenza medica e può essere fatale se non prontamente ed adeguatamente trattato. Le misure più importanti da adottare per evitare colpi di calore sono:

  1. evitare la disidratazione.
  2. evitare attività fisiche vigorose se il tempo caldo e umido.

I bambini, gli anziani, gli atleti, e i lavoratori che lavorano all’aperto sono i gruppi a maggior rischio di colpo di calore. In particolare, i neonati o bambini piccoli tenuti sotto il sole senza precauzione, o in auto durante un viaggio e peggio ancora in un parcheggio, possono accusare insolazione o colpo di calore.

Cause del colpo di calore soggetti a rischio

Esso è dovuto al fatto che la temperatura interna del corpo di un bimbo può salire a livelli alti in tempi brevi. Tra i bambini più grandi e gli adolescenti, i colpi di calore o di patologie legate al caldo il rischio è legato maggiormente alle attività all’aperto e ai giochi senza protezione solare. Il corpo normalmente genera calore come risultato del metabolismo, e di solito è in grado di dissipare il calore attraverso la pelle o per evaporazione del sudore.

Tuttavia, nei casi di caldo estremo, l’umidità elevata, o sforzo fisico sotto il sole, il corpo può non riuscire a dissipare il calore e la temperatura corporea aumenta, a volte fino 40° e anche di più.

  • Un’altra causa di colpo di calore è la disidratazione. Una persona disidratata non è in grado di sudare abbastanza per dissipare il calore.

Quali sono i sintomi e segni colpo di calore?

Il colpo di calore può essere preceduto da una sorta di esaurimento fisico che preannuncia la vera e propria sintomatologia del colpo di calore.

Segni e sintomi immediatamente precedenti al colpo di calore sono:

  1. nausea
  2. vomito
  3. affaticamento
  4. debolezza
  5. cefalea
  6. crampi muscolari e dolori
  7. vertigini

Tuttavia, alcuni soggetti possono sviluppare improvvisamente e rapidamente sintomi di colpo di calore:

  1. Alta temperatura corporea
  2. Assenza di sudorazione, faccia e corpo fortemente arrossati e pelle secca
  3. Polso accelerato
  4. Difficoltà di respirazione
  5. Agitazione
  6. Sonno profondo improvviso e difficoltà a svegliarsi

Come si può prevenire il colpo di calore e quanto dura?

  1. I bambini e i neonati devono essere tenuti all’ombra e mai al sole diretto e nei giorni di caldo torrido, è meglio non esporsi troppo al sole dalle 11 alle 18.
  2. E’ importantissimo che bevano di continuo. I bambini devono bere più degli adulti.
  3. Devono essere coperti con cappellini sulla testa e magliettine sottili se sono sotto il sole.
  4. Devo essere tenuti in zone ventilate.
  5. In auto è bene che siano coperti da tendine durante il viaggio e le soste.
  6. E’ preferibile applicare della crema con protezione totale su viso e corpo.
  7. E bene monitorare la loro attività all’aperto.

Cosa fare in caso di colpo di calore?

Se sopravviene un colpo di calore, il trattamento deve essere immediato per evitare danni permanenti degli organi. Ecco che cosa fare:

  • Spostare il bimbo in una zona ombreggiata
  • Togliere gli indumenti
  • Applicare acqua fredda o tiepida sulla pelle
  • Dare da bere acqua fresca e monitorare la temperatura corporea con un termometro continuando con il raffreddamento
  • Avvisare i servizi di emergenza immediatamente per farsi dare istruzioni sul caso specifico in corso
  • Rivolgersi al medico di base e mettere immediatamente in atto le misure di raffreddamento ancora prima di intasare il pronto soccorso.