Consigli per non dimenticarsi i bambini in auto

di Alice Marchese

Dimenticare i bambini in auto è un rischio che terrorizza molti genitori. Si tratta di un incidente che spesso si verifica e può capitare a tutti. Non è un gesto per cui colpevolizzarsi dal momento che non viene fatto intenzionalmente, ma per fortuna ci sono metodi e dispositivi per fare in modo che questo non accada.

Come non dimenticare i bambini in auto

Il Ministero della Salute ha pubblicato un opuscolo con alcuni consigli pratici per non dimenticare i bambini in auto.

  1. Se vedi un bambino solo in macchina chiama immediatamente il 112 (numero unico europeo
    per le emergenze) o il 113.
  2. Se trasporti sul sedile posteriore della tua auto un bambino: lascia i tuoi oggetti personali (borsa, telefono, valigetta, ecc.) sul sedile posteriore, vicino al piccolo. Questa abitudine può aiutarti a non dimenticare, quando esci dalla macchina, che hai portato con te un bambino poggia gli oggetti personali del bambino (pannolini, borse e biberon) sul sedile anteriore, in
    modo che ti ricordino la presenza del bambino.
  3. Quando accompagni il bambino al nido o all’asilo aggiungi sul programma dell’agenda del tuo computer o del telefonino un “promemoria” (oppure scrivilo sulla tua agenda di carta), che può
    segnalarti se hai portato o meno il bambino a destinazione, come programmato.
  4. Ogni volta che si verifica un cambiamento di programma nel riprendere o nell’accompagnare il bambino, comunicalo al partner o a una persona di fiducia.
  5. Chiedi alla persona che si prende normalmente cura del bambino (ad esempio la responsabile dell’asilo o del nido o la babysitter) di avvertirti se il bambino non è stato accompagnato all’asilo o al nido, come di solito accade.
  6. Installa un dispositivo di allerta, sonoro o luminoso, che si attiva quando spegni il motore e ti allontani senza prendere con te il piccolo.
  7. Quando in macchina non c’è nessuno, chiudi le portiere e il bagagliaio posteriore e tieni le chiavi lontano dalla portata dei bambini. Uno dei rischi è che i bambini entrino nel bagagliaio all’insaputa dei genitori.

Trucchi per non dimenticare un bambino in auto

Nonostante ciò che riporta il Ministero sia abbastanza esaustivo, possiamo ricorrere anche a qualche trucchetto un po’ più efficace da tenere a mente. Così da renderlo un’abitudine ed evitare di dimenticare il proprio bimbo in auto

  1. Il trucco di lasciare la borsa ai piedi del seggiolino secondo me è il più valido. E’ necessario abituarsi anche quando il bambino non è in auto e farlo sempre: se può servire pensiamo che così è meno in vista per eventuali scippi al semaforo o mettiamo qualcosa sul sedile davanti che ci impedisca di occuparlo con la borsa.
  2. Un’altra alternativa è una buona norma degli asili soprattutto i nidi che potrebbero fissare un orario massimo di arrivo e chiamare i genitori dei bambini assenti per sapere se sono a casa ammalati o se è successo qualcosa.
  3. Può essere utile anche mettere oggetti personali del bambino sul sedile anteriore che si guarda più facilmente prima di lasciare l’auto: ad esempio, la giacca del bambino, la borsa dei pannolini, ecc.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

3 min

Settembre si avvicina e presto sarà il momento di tornare a scuola! Il primo giorno, si sa, è sempre emozionante, ma anche ricco di paure e incertezze. Dopo mesi passati a godersi le vacanze, se da un lato c’è l’emozione di rivedere i vecchi compagni di classe, dall’altra si è sempre un po’ intimoriti di […]

2 min

Il fluffy slime è un gioco amatissimo dai bambini. Antistress, coloratissimo, diverte i bambini e chi lo prepara. Ma cos’è il fluffy slime? Scopriamolo insieme! Cos’è il fluffy slime Il fluffy slime è un bellissimo gioco, costituito da un materiale viscoso, gelatinoso e al tempo stesso elastico, facile da plasmare, che esiste da moltissimi anni e […]

3 min

La paura del buio è molto diffusa tra i piccoli: quando si è bimbi è quasi fisiologico temere l’assenza di luce, mentre diventa patologica negli adolescenti e negli adulti (in questo caso si parla di aclufobia, nictofobia, scotofobia o ligofobia). Quando i bambini hanno paura del buio Questo timore si manifesta con l’ansia quando vengono […]