Come scegliere lo zaino per la scuola, consigli utili

di Alice Marchese

Settembre si avvicina e l’acquisto dello zaino scolastico è dietro l’angolo. Com’è noto, è una decisione importante perché determinerà la salute della schiena dei vostri figli e si sa che l’eccessivo carico causa notevoli disturbi della colonna vertebrale. Ma come scegliere lo zaino per la scuola? Con i giusti accorgimenti, non farete errori!

Zaino per la scuola: occhio allo schienale!

Una delle cose più importanti è la struttura rigida. Questo aiuta infatti a mantenere il contenuto dello zaino nella posizione corretta ed a scaricare correttamente il peso sulle bretelle. Però è fondamentale che il tessuto sia traspirante perché c’è il rischio che i bambini possano bagnarsi a causa del sudore.

Leggi anche: “Primo giorno di scuola: una guida per tutte le mamme”

La base rinforzata

Anche la base dello zainetto è auspicabile che sia realizzata con una struttura rigida, analoga a quella che va a costituire lo schienale.

Una base rigida permette infatti di scaricare meglio il peso del contenuto dello zaino sullo schienale e dunque sulle bretelle.

Una base non rigida tenderà a scivolare verso il basso rendendo più scomodo e faticoso il trasporto dei libri. Inoltre una base non rigida reggerà meno bene il peso dei libri rischiando di rompersi e causerà lo spostamento dei libri all’interno rovinandoli.

Quanto deve essere grande lo zaino?

Lo zaino non deve sovrastare il bambino. Sarebbe meglio se la base dello zaino non superasse l’altezza delle anche. Da non sottovalutare anche il peso. Deve essere capiente, ma non deve schiacciargli la schiena. Inoltre è bene che ci siano più scomparti e non un unico spazio così da distribuire meglio tutti i libri e così il loro peso.

Il tessuto

Deve essere lavabile, eventualmente anche in lavatrice, renderà le operazioni di pulizia più semplici. Niente di particolarmente pesante e che sia traspirante e soprattutto impermeabile.

Come trasportare lo zaino?

Per evitare problemi in futuro con la schiena, è essenziale bilanciare il peso facendo sì che i bambini indossino gli zaini con entrambe le bretelle. Da evitare le sacche e tutte quelle borse che appesantiscono soltanto una spalla. Da tanti anni è subentrato il cosiddetto trolley che si pone come obiettivo quello di alleggerire le schiene dei ragazzi. Il problema però è che lo si trasporta trascinandolo. Purtroppo sono più pesanti dei normali zaini, pertanto è meglio utilizzarli esclusivamente come trolley e non per trasportarli a spalla.

Altre caratteristiche importanti

  • Per distribuire meglio il peso, le bretelle dello zaino devono essere larghe, regolabili e imbottite.
  • I migliori zaini sono quelli ergonomici che includono la chiusura attraverso una cintura sul petto e in vita.
  • Queste consentono di migliorare la postura e la posizione della schiena.
  • Il supporto per la schiena deve essere imbottito e semirigido.
  • Privilegiare gli zaini con i compartimenti, dal momento che consentono una migliore distribuzione del peso.

Leggi anche: “Rientro a scuola: i must da mettere nello zaino”


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

2 min

Dimenticare i bambini in auto è un rischio che terrorizza molti genitori. Si tratta di un incidente che spesso si verifica e può capitare a tutti. Non è un gesto per cui colpevolizzarsi dal momento che non viene fatto intenzionalmente, ma per fortuna ci sono metodi e dispositivi per fare in modo che questo non […]

2 min

Il fluffy slime è un gioco amatissimo dai bambini. Antistress, coloratissimo, diverte i bambini e chi lo prepara. Ma cos’è il fluffy slime? Scopriamolo insieme! Cos’è il fluffy slime Il fluffy slime è un bellissimo gioco, costituito da un materiale viscoso, gelatinoso e al tempo stesso elastico, facile da plasmare, che esiste da moltissimi anni e […]

3 min

La paura del buio è molto diffusa tra i piccoli: quando si è bimbi è quasi fisiologico temere l’assenza di luce, mentre diventa patologica negli adolescenti e negli adulti (in questo caso si parla di aclufobia, nictofobia, scotofobia o ligofobia). Quando i bambini hanno paura del buio Questo timore si manifesta con l’ansia quando vengono […]