Come attenuare le macchie del viso

di Alice Marchese


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Spesso che sia per l’età che passa o i troppi raggi solari, le macchie del viso non a tutte piacciono. A volte si manifestano in seguito alla gravidanza, a una terapia ormonale o a base di farmaci fotosensibili. Le zone più colpite inevitabilmente dalle macchie sono zigomi, fronte e guance. Le discromie cutanee sono all’ordine del giorno e colpiscono soprattutto chi ha una pelle più sensibile. Scopriamo come contrastarle qualora non siano di vostro gradimento sul proprio volto!

Macchie del viso: cosa utilizzare

La prima cosa da fare per contrastare le macchie del viso è ad esempio indossare i filtri solari tutto l’anno. Nei casi più severi, si può ricorrere al dermatologo o al medico estetico che, a seconda del problema, potrà suggerire laser o peeling chimici. Si parte da una skincare con prodotti schiarenti. Ciò che agisce contro le macchie sono: l’arbutina, l’estratto di liquirizia, l’estratto di vite e il retinolo.

Leggi anche: Violenza ostetrica: perché difendersi

Una beauty routine anti-macchia:

  • detergente illuminante
  • siero anti-macchia
  • crema giorno depigmentante con SPF
  • crema da notte schiarente
  • lozione esfoliante da usare di sera

Non bisogna necessariamente utilizzare tutto nell’arco della giornata. Il prodotto può cambiare in base alla macchia che si forma e questa dipende dal colore: in genere, più è chiara più è recente, se invece si avvicina al caffè latte o al marroncino, è molto probabile che la macchia sia di antica formazione. Ovviamente nel caso in cui si abbia qualche dubbio è opportuno consultare uno specialista al fine di avere una corretta diagnosi e cura. Per le macchie più importanti, sarà necessario ricorrere a peeling chimici a base di acidi esfolianti o di laser.

Macchie del viso: come rendere la pelle più luminosa

Per rendere la pelle più luminosa, puoi applicare un siero a base di vitamina C, meglio se di giorno prima della crema idratante. La vitamina C ha proprietà antiossidanti e favorisce il ricambio cellulare. Il risultato è una carnagione più splendente e luminosa. Si può usare anche come siero sotto il prodotto solare con cui ci si espone al mare o in montagna.

Che cos’è il peeling chimico?

Il peeling chimico è un’esfoliazione cutanea controllata che avviene grazie all’uso di sostanze che levigano la pelle, accelerando il turn over cellulare, e che stimolano allo stesso tempo la produzione di collagene. Si utilizza per un refreshing di:

  • viso (e occhi)
  • collo
  • décolleté
  • dorso delle mani

Leggi anche: Skincare invernale: come rendere la pelle liscia 

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Anche per la seconda serata del Festival di Sanremo occhi puntati sugli outfit degli artisti in gara e degli ospiti della kermesse canora. Tra questi Renga e Nek, che ancora una volta si sono distinti per la loro inconfondibile eleganza. I due colleghi e amici anche per la seconda puntata hanno indossato gli abiti di […]

Un luogo davvero incantevole per una settimana bianca in Alto Adige è sicuramente l’Alpe di Siusi, una località top che non a caso è una meta turistica ricercata in tutte le stagioni; spesso si pensa soltanto all’estate all’inverno, ma anche in primavera e in autunno si possono vivere momenti magici in questo angolo di paradiso, […]