Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

5 esercizi Montessori per bambini distratti

Mamma - 19 aprile 2017 Vedi anche: Lavoretti per bambini

Con questi 5 esercizi Montessori per bambini distratti è possibile educare attraverso azioni semplici e quotidiane che richiedono una dose di consapevolezza e lo sviluppo di attività psicomotorie graduali.

  • Oggi si chiama mindfulness per bambini, ma nella pedagogia di Maria Montessori sarebbe stata la pratica educativa esperienziale che rende i bambini (e non solo) più consapevoli, più attenti e, alla fine, più felici. Da essa sono stati estrapolati questi esercizi Montessori per bambini distratti. Vediamoli!

  • vassoio

    Trasportare il vassoio

    Il primo esercizio consiste nel far portare un vassoio ad un bambino. Tale vassoio deve essere appoggiato su un tavolino ad altezza bambino: bisogna mostrargli come afferrarlo lateralmente con entrambe le mani e trasportarlo da un punto di partenza ad uno di arrivo, in un percorso facile e senza ostacoli. Quando questa abilità sarà padroneggiata con disinvoltura si potrà mettere qualcosa sul vassoio o sistemare un ostacolo da aggirare tra il punto di partenza e quello di arrivo. L’adulto deve mostrare sempre prima al bambino come fare, poi lasciare che lo faccia a modo suo.

  • bicchiere

    Portare un bicchiere

    Chiedete al bambino di prendere un bicchiere vuoto con entrambe le mani e di trasportarlo in un punto di arrivo. Successivamente gli si richiederà di riempire il bicchiere a metà, poi quasi fino all’orlo. L’esercizio è simile al precedente, ma ha in più la richiesta di attenzione ai liquidi e al loro movimento.

  • finestra

    Aprire e chiudere finestre e porte

    Aprire e chiudere una porta, una finestra o un armadio insegnando al nostro bambino il modo corretto di aprire e chiudere ciascuna di esse, per quanto semplice, serve al bambino per concentrasi in una attività per lui non facile come per noi. Presenteremo una porta o un’anta per volta: se il bambino padroneggia subito l’azione potremo passare ad un’altra il giorno successivo. In caso contrario riproveremo due o tre volte ogni giorno finché sarà necessario. Se l’attività proposta è troppo difficile, rimandiamola più in là nel tempo!

  • sedia

    Trasportare una sedia

    Mostriamo al bambino come trasportare una sedia, scegliendone una adatta per peso e dimensioni, ovviamente, afferrandola dallo schienale e dalla seduta. Chiedendogli di prenderla, sollevarla e trasportarla da un punto A ad un punto B cercando di non fare rumore stimoleremo l’attenzione a fare correttamente un’azione che richiuderebbe molta consapevolezza anche in un adulto, cosa che non sempre accade.

  • rubinetto

    Aprire e chiudere un rubinetto

    Per compiere questa azione il bambino potrebbe aver bisogno di salire su uno sgabello. In questo caso lavoriamo prima sull’esercizio precedente. Chiediamo al bambino di trasportare lo sgabello (se necessario), poi passiamo a spiegare il funzionamento del rubinetto e poi a rimettere lo sgabello al suo posto.

    Leggi di più sul Metodo Montessori

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA