Sanremo 2023, perché la canzone di Madame non si chiama più Puttana?

di Redazione

Al Festival di Sanremo 2023 ci sarà anche Madame, al secolo Francesca Calearo, 20enne cantautrice e rapper.

Si sta parlando dell’artista di Creazzo perché, in corsa, ha cambiato il titolo del brano. Non più Puttana, come confermato dalla stessa cantante in un’intervista concessa al Corriere della Sera. Infatti, sul palco della finale di Sanremo Giovani, che si è svolta il 16 dicembre scorso, Madame ha annunciato che la canzone si intitola ‘Il bene nel male’. L’entourage di Madame ha spiegato: “È stata una scelta artistica dell’ultimo minuto, condivisa con la direzione artistica”.

Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!

Tornando al brano, come spiegato da Madame a maria Egizia Fiaschetti, “Puttana è una parola come tante, senza una connotazione positiva o negativa. Una volta uscita dalla creazione del brano e dopo averlo ascoltato, posso dare degli input di quello che mi arriva. Nella canzone il termine “puttana” suona come una dolce offesa… In pratica mi immedesimo in una prostituta che si innamora di un uomo, ma lui la vede soltanto come un errore. Tra loro nasce una discussione, rispetto alla quale lei fa un ragionamento più profondo: la morale è che puoi prendere ciò che di buono ti arriva da qualsiasi parte… Che sia il 70 per cento bene e il 30 per cento male o viceversa, il messaggio è: concentrati sulla fine del percorso, su ciò che anche una puttana può darti”.

Con il brano, scritto e composto da lei stessa con Bias e Brail, Madame torna all’Ariston dopo la partecipazione nel 2021 con Voce, canzone che ha vinto anche il Premio Lunezia e il Premio Bardotti, entrambi per il miglior testo. È la più giovane vincitrice della Targa Tenco per il miglior album d’esordio, ‘Madame’, e per la miglior canzone, sempre ‘Voce’.

Leggi anche: Chiara Ferragni insultata di nuovo dagli hater.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria