22 Maggio 2015 |

Arrivano le farma-cooking: la cucina fa il suo ingresso in farmacia

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Che cosa sono le farma-cooking? Semplice: quando la cucina fa il suo ingresso in farmacia! Vediamo di che cosa si tratta e come mai questo nuovo concetto di farmacia e cucina si sono “sposati” nella farma-cooking experience.

Il concetto di Farma-Cooking, ovvero cucina e farmacia insieme è relativamente recente. Tuttavia, a pensarci bene, è decisamente antico. Più che antico, anzi, è implicito nel principio del cibo inteso come farmaco o anche, per contro, inteso come veleno!

Lo sapevano bene gli Indiani, gli Egiziani, i Cinesi, e i Sumeri, civiltà che hanno dimostrato come gli alimenti possono essere efficacemente usati come medicine per curare e prevenire le malattie.

Eh già! Perchè questo è ciò che c’è alla base dello sviluppo delle nuove farma-cooking, ovvero delle farmacie in cui è possibile cucinare ma anche degustare e/o studiare i principi nutrizionali e la cucina su base scientifico-farmacologica.

L’idea è stata presentata a Bologna, presso la fiera farmaceutica Cosmofarma Exhibition che si è tenuta dal 17 al 19 aprile 2015. Intitolata “Il Futuro è oggi”, questa edizione ha premiato soprattutto le ricerche nel campo della tecnologia e dell’alimentazione.

Ma che cosa si mangia e si acquista in una Farma-cooking?

Semplice: alimenti adatti ai celiaci, ricette vegane, piatti per intolleranti alle più svariate sostanze, allergici, diabetici ecc. ecc.

L’idea è quella di rendere concreto un fenomeno che già avveniva nella realtà da anni, e cioè quello per cui “si va in farmacia per acquistare da mangiare cibi più sani”.

Il cibo, d’altra parte, è la nostra cura e quindi il nostro farmaco; allora perchè non renderlo anche perfetto per una “terapia” a regola d’arte con tanto di ricettari di health-care redatti da chef e farmacisti in partnership?

E così si moltiplicano anche i corsi di cucina “in farmacia”, ovvero quelli in cui si impara “che cosa fa bene a che cosa”, come cucinare e quali alimenti scegliere per stare meglio.

La branca della medicina che studia tutto ciò ha anche un nome: si chiama Nutraceutica, ovvero una summa tra Nutrizione e Farmaceutica.

Le sostanze nutraceutiche sono normalmente derivate dalle piante, dagli alimenti e da fonti microbiche. Esempi di nutraceutici sono i probiotici, gli antiossidanti, gli acidi grassi polinsaturi (omega-3, omega-6), le vitamine e i complessi enzimatici.

Come è noto, da tempo vengono utilizzate per prevenire le malattie croniche, per migliorare lo stato di salute, per ritardare il processo di invecchiamento e aumentare l’aspettativa di vita. Inoltre, molti estratti botanici ed erbe come il ginseng, aglio e cipolla possiedono proprietà nutraceutiche.

Detto fatto perciò: le Farma-cooking sono arrivate! E ora il connubio tra cucina e farmacia è ufficiale!

Potrebbe interessarti anche