06 Settembre 2013 |

Castelli della Loira itinerario: ecco le tappe che non potete perdervi!

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Chenonceaux

I castelli della Loira sono un piccolo angolo meraviglioso di Europa. Qui ha la sensazione di vivere in tempo fatato, quando i cavalieri lottavano per l’onore delle loro damigelle. Un itinerario per visitare la zona, è il viaggio perfetto per la fine dell’estate, periodo in cui la luce è più dolce, i colori della natura sono più soffusi e soprattutto non fa più caldissimo. La Valle della Loira è l’area della Francia più ampia iscritta al patrimonio dell’Unesco ed è lunga 280 km e si estende per 800 km quadrati.


Nonostante i numeri possano fare un po’ impressione, è possibile girarla tutta in 10 giorni circa (anche meno), percorrendo in macchina circa 50/60 chilometri al dì (ovvero un’ora o due di macchina a seconda della strada e dei limiti di velocità). Sono queste le distanze tra un castello e l’altro.  Il nostro percorso parte da Tours, dove è possibile ammirare la bellissima cattedrale Saint Gatien, in stile gotico. È una sorta di Notre Dame locale.

ITINERARIO DI 8/10 GIORNI:

Il primo castello da ammirare è Villandry, circondato da un parco meraviglioso, e vicinissmo anche al castello di Langeais e di Ussè “Rosalpina”. Il consiglio è dividere questa tappa in due giorni e fermarsi a dormire in una locanda. Sono circa 4 giorni che girate per la Valle della Loira ed è arrivato il momento di visitare il castello più famoso, quello di Chenonceaux.

La destinazione successiva è castello di Chaumont, celebre per avere dei giardini favolosi e soprattutto per aver accolto personaggi storici di rilievo come Benjamin Franklin e Caterina de Medici. Questa zona merita almeno un paio di giorni, perché qui la natura è così bella e i borghi locali così accoglienti, che anche solo fermarsi in una cantina e degustare un bicchiere di vino fa parte dei piaceri del viaggio.

Prima di rientrare l’ultima tappa deve essere il maniero di Clos-Lucé, un edificio in pietra bianca e mattoni rosati, che si trova nella parte più elevata della località francese di Amboise ed è stata l’ultima residenza di Leonardo da Vinci. La struttura è collegata al Castello di Amboise da un passaggio sotterraneo che consentiva al re di visitare Leonardo in qualunque momento. È sicuramente questa la miglior visita prima di rientrare in Italia.

VUOI PIANIFICARE UN WEEKEND O UNA VACANZA DA SOGNO, ALLORA LEGGI ANCHE:

Foto | Pinterest

Valentina

Potrebbe interessarti anche