05 giugno 2014 |

La dieta per accelerare il metabolismo, consigli pratici

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Accelerare il metabolismo con la dieta è possibile e, soprattutto, necessario per perdere peso. Quali sono le mosse vincenti? Ovviamente fare sport almeno tre volte a settimana (anche a casa, l’home fitness è un’ottima idea per chi lavora!) serve a risvegliare il metabolismo, per bruciare più in fretta le calorie, ma molto passa attraverso l’alimentazione. Vediamo insieme come mangiare.

Dieta per accelerare un metabolismo lento e pigro, consigli

Sport appena svegli

Fare esercizio fisico appena alzati è un toccasana di salute. E’ la prima regola d’oro per risvegliare il meatbolismo. Tra tutte le attività, la migliore è andare a correre… prima ancora del caffè.

Fate sempre colazione

Dopo il digiuno notturno, il corpo ha bisogno di energie per iniziare qualsiasi attività. Non fare colazione è dannoso sotto tutti i punti di vista e mantiene il metabolismo lento perché il corpo, in riserva di “carburante”, si difende facendo scorta delle calorie ingerite in precedenza. Non è necessario, certo, abbuffarsi: scegliete cibi sani e leggeri, come yogurt, frutta, cereali, spremute, marmellate senza zucchero e fette biscottate.

Idratarsi durante la giornata

I famosi 2 litri di acqua al giorno da bere tassativamente per dimagrire non sono un luogo comune! Bere permette di allontanare il senso di fame e ci consente di mantenere il corretto funzionamento di tutto il corpo, cervello compreso. E’ bene iniziare a bere fin dal primo mattino e, se non ne risentite, prediligere l’acqua fredda, poiché il lavoro di assimilazione nello stomaco costa un bel po’ di calorie. Una sana sveglia per il metabolismo, dunque. Potete intervallare l’acqua naturale a bevande non zuccherate, come il tè verde o altre tisane a piacere. Evitate, o almeno limitate, il consumo di alcolici: sono calorici e nocivi per il fegato!

I cibi che svegliano il metabolismo

Ci sono diversi cibi che aiutano a bruciare i grassi: questi cibi, infatti, contengono naturalmente calorie in eccesso e rallentano il metabolismo. Largo alle verdure, meglio se fresche e di stagione: carote, cavoli, carciofi e bietole, in particolare, aiutano ad attivare il metabolismo dei grassi e proteggono il fegato. Imparate ad utilizzare poco sale, olio e zucchero, scegliete yogurt e formaggi magri (come la ricotta), importanti entrambi per l’assunzione di calcio e fermenti lattici. Cereali e pesce sono i vostri alleati, non rinunciate mai ad una ricca porzione quotidiana. Preferite la cottura al vapore, alla griglia o al forno e ispiratevi a ricette light ma gustose: la dieta non deve essere una condanna!

Potrebbe interessarti anche