12 Novembre 2021 |

L’importanza della scelta del nome: quelli femminili più belli e originali

di Redazione

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
  • Il nome può portare con sé un copione di vita che viene affidato al bambino, talvolta senza volerlo.
  • La scelta, infatti, spesso contiene in sé non solo la volontà di garantire un’identità al nuovo nato, ma anche quella di delinearne il destino e la storia.
  • Ecco una lista di nomi femminili rari, i più belli e originali per una bambina in arrivo. In ordine alfabetico, ecco i nomi più originali e rari da bambina.

Quando si parla di nomi per bambine e bambini, si sa, non c’è da discutere: i gusti sono gusti! Questi nomi femminili rari, tuttavia, sono i più belli e originali per una bambina in arrivo e siamo certe che piaceranno tanto anche a voi e , crescendo, consentiranno di riconoscersi in una propria, unica, personalità. 

Il nome è identità

La prima cosa che fa una coppia quando scopre di essere in attesa di un bambino è cercare un nome da dargli. Il nome è così importante che esistono manuali con elenchi di nomi, con tanto di significato, derivazione e dati caratteriali riferibili ad esso. Dare un nome ad un individuo significa dargli un’identità, distinguerlo da tutti gli altri, attribuirgli caratteristiche e qualità che lo rendano unico e irripetibile, diverso da tutti gli altri. Quando questa individuazione diventa ancora più marcata, questa persona acquisisce addirittura un soprannome, un appellativo ancora più unico e distintivo, per evitare confusioni e omonimie.

Dare un nome alle cose

Secondo J. Piaget(2), “il pensiero precede il linguaggio”: quando il pensiero del bambino possiede un concetto, un simbolo, allora è in grado di parlarne. Secondo questo punto di vista, è necessario attendere che il livello di maturazione cognitiva del bambino sia adeguato, prima di presentargli un nuovo concetto e tutta la terminologia ad esso relativa.
Di tutt’altro avviso è lo studioso russo L.S. Vygotskij(3), che sostiene che il processo sia inverso: grazie al linguaggio, che si sviluppa nell’interazione con l’altro-da-sé, il bambino conosce, nomina e quindi arriva a pensare. Le teorie di Vygotskij sono state approfondite notevolmente in questi ultimi decenni e diversi studi hanno mostrato che quanto più un soggetto viene posto in condizione di interagire con altri ed entrare in contatto con parole e concetti, anche superiori al suo livello di sviluppo cognitivo attuale, tanto più il suo pensiero si evolve: il linguaggio, perciò, precede il pensiero e ne favorisce l’evoluzione.

 

Il nome come come strumento di identificazione di sè e degli altri

In conclusione, la lettura, fin dalla prima infanzia, aiuta il bambino ad arricchire il suo lessico, a dare un nome alle cose, alle persone, alle emozioni, ai sentimenti. Denominare le cose spinge il bambino ad attribuire loro caratteristiche e qualità, ad approfondire le sue nozioni su di esse. Accrescere la conoscenza consente al bambino di “passare dal suo livello di sviluppo attuale al suo livello di sviluppo potenziale” (Vygotskij), di parlare, riflettere, comunicare, interrogarsi, di sviluppare interessi e curiosità che può approfondire. Conoscere permette al bambino di gestire, controllare, utilizzare i concetti per costruire nuovi concetti, padroneggiarli senza  avere paura.

 Nomi femminili  belli ed originali  in ordine alfabetico

Nomi femminili rari, con la A

Astrea, Analia, Aria, Armelle, Aviana, Ambrosia, Anouk, Antonina, Augustina.

Nomi femminili rari, con la B

Blanche, Bibiana, Bernice, Bice.

Nomi femminili rari, con la C

Calla, Camari, Cora, Corinna, Carin, Caia, Celestia, Cecilia, Clementina, Circe, Clio, Cornelia, Clarissa.

Nomi femminili rari, con la D

Danica, Dea, Daria, Dariela, Domenica, Dorotea, Diamante.

Nomi femminili rari, con la E

Elodie, Elora, Eloisa, Elettra, Elizabella, Ester, Ebe, Ersa, Enrietta.

Nomi femminili rari, con la F

Farah, Fiore, Faye, Finola, Franny, Filomena, Filomela.

Nomi femminili rari, con la G

Grecia, Giacinta, Giglio, Gigliola, Glenda.

Nomi femminili rari, con la I

Isolde, Isotta, Iris, Ines, Ina, India, Isabelle.

Nomi femminili rari, con la K

Kaia, Keegan, Karin.

Nomi femminili rari, con la L

Leona, Liana, Lilith, Lenore, Lilou, Ludovica, Livia.

Nomi femminili rari, con la M

Marisole, Mireya, Mariana, Mirta.

Nomi femminili rari, con la N

Naya, Nadira, Neda, Nives, Naike.

Nomi femminili rari, con la O

Oda, Ophelia, Oriana, Olimpia, Ottavia, Ondina, Ornella, Olga.

Nomi femminili rari, con la P

Paloma, Pandora, Priscilla, Pippa.

Nomi femminili rari, con la Q

Quinn e Queen.

Nomi femminili rari, con la R

Ramsey, Rayna, Remi, Rhea, Rina.

Nomi femminili rari, con la S

Sena, Serafina, Suri, Sibilla, Sveva.

Nomi femminili rari, con la T

Thea, Tea, Trinity, Tessa.

Nomi femminili rari, con la U

Ulani, Uri, Ursula.

Nomi femminili rari, con la V

Vita, Vitina, Vivienne.

Nomi femminili rari, con la Y

Yanet, Yani, Yvette.

Nomi femminili rari, con la Z

Zuleica, Zaira, Zoe.

 Leggi anche:

Nomi di bambina ispirati alle grandi dive