Arredamento Hygge, il metodo danese per portare la felicità in casa

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Conoscete il metodo danese per portare la felicità in casa con l’arredamento Hygge? Vediamo insieme di che cosa si tratta per avere una casa che stimoli alla felicità.

Secondo alcune recenti statistiche, se è vero che l‘Italia è il Paese più in salute e in cui si è più sani, quello in cui si è più felici è invece la Danimarca. Merito anche dell’arredamento Hygge, che pare essere insieme la causa e anche l’effetto di una vita in casa serena.


Ma in che cosa consiste questo tipo di arredo o, per meglio dire, di stile Hygge in casa? Il concept è decisamente facile: si tratta di vivere con semplicità. No quindi alle mobilie pesanti e troppo affastellate, ai materiali industriali, ai colori stravaganti, al fasto e all’iper-tecnologia. Sì, invece, ad un arredo bionaturale ed ecologico, con materiali naturali, colori chiari e nessuna sostanza chimica aggiunta.

A parte questo, la semplicità fa dell’arredo Hygge una fonte di ispirazione continua al benessere in casa: cibi semplici e light, tisane e quindi teiere e porcellane per servire queste bevande, frutta e cuscini che permettono coccole e riposo.

Elemento fondamentale dell’arredo Hygge è poi la luce, che si ottiene sia con il colore delle pareti e dei soffitti, prevalentemente in bianco e verde acqua, e con l’uso di luci soffuse come quelle delle candele che, in una casa Hygge sono usate in abbondanza… naturalmente quelle di cera naturale!

I pavimenti sono spesso in legno e parquet perchè camminare scalzi o con delle morbide calze in casa scarica lo stress. Inoltre anche i tessuti della biancheria sono ecologici e cruelty-free il più possibile, questo perchè i materiali naturali rilasciano energia positiva, a differenza di quelli ottenuti dalle lavorazioni animali e industriali.

A proposito, sapevate che dormire nudi fa bene all’umore?

Inoltre, Hygge è anche l’amore per la lentezza domestica, il saper godere delle piccole cose in casa propria, dove c’è amore per il decoro: piccole file di luci, ghirlande in carta o tessuto, morbidi tessili in texture diverse, portici e balconi arredati come piccoli salotti, luci soffuse, lanterne e piccoli punti luce. Amore per uno stile di vita domestico: il piacere di ospitare, le cene con gli amici, un bicchiere di vino in compagnia, una tazza di tè bollente e una buona lettura, i lavoretti in casa con i bimbi. Questo è l’arredamento o, appunto, lo stile di vita Hygge!
Sarà forse il caso di intraprenderlo e utilizzarlo anche noi?

Potrebbe interessarti anche