Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Allergie alimentari nei bambini, 5 cibi da tenere sotto controllo

Mamma - 9 maggio 2017

Attenzione alle allergie alimentari nei bambini! Ecco quali sono i cibi da tenere sotto controllo e da introdurre nell’alimentazione non prima dei due anni.

  • La fase della svezzamento è molto importante. Non si tratta semplicemente di insegnare al bambino a mangiare come un adulto, ma più che altro l’introduzione graduale degli alimenti serve anche a capire se possano esserci delle intolleranze o allergie alimentari. In ogni caso, ve lo avrà detto anche il medico, ci sono degli alimenti da tenere sotto controllo in caso di allergie alimentari nei bambini, cibi che sarebbe meglio non introdurre nell’alimentazione dei piccoli prima dei due anni. Vediamo quali sono questi cibi da introdurre con qualche cautela anche se tutti li consumiamo con regolarità.

  • Fragole e ciliegie contengono istamina

    Fragole

    La frutta fa bene e viene consigliata fin dal primo svezzamento, di solito tutta e senza grosse limitazioni. A ciliegie e a fragole, e in generale a molti dei frutti rossi, dovremmo però prestare un po’ di attenzione per via dell’istamina che questi alimenti contengono e che di conseguenza può essere causa di reazioni cutanee, dalle quali però si guarisce abbastanza velocemente.

  • Allergia alla frutta secca

    frutta secca

    La frutta secca invece rientra a pieno titolo tra gli alimenti allergizzanti che possono causare anche disturbi gravi per cui è il caso di consigliarsi con il pediatra prima di somministrare ai bambini piccoli questi alimenti. Per esempio l’allergia alle arachidi è una delle più comuni e il problema è che in moltissimi dei prodotti confezionati spesso sono presenti, anche in piccole quantità.

  • I salumi nella dieta dei piccoli

    New_pappa pesce svezzamento

    Anche in questo caso il problema è l’istamina, oltre ai tantissimi additivi che consentono agli affettati di conservarsi per lungo tempo. Meglio puntare sul prosciutto cotto senza conservanti, privato anche del grasso, ed evitare tutti gli altri affettati.

  • Crostacei e molluschi tra gli alimenti allergizzanti

    Svezzamento-6

    Il pesce si può introdurre quasi subito nell’alimentazione dei bambini, ad eccezione però di molluschi e crostacei che, oltre a contenere istamina, possono dare luogo a vere e proprie intolleranze. Da evitare soprattutto gamberi, ostriche, vongole, aragosta, cozze e calamari.

  • Cibi confezionati pieni di additivi

    Lo svezzamento dei bambini: difficoltà, dubbi e corretta alimentazione

    Tutti i cibi industriali purtroppo contengono additivi, fondamentali per la corretta conservazione degli alimenti con lunga scadenza, sostanze che comunque potrebbero anche causare allergie, motivo per cui è sconsigliato quanto più possibile fare un uso eccessivo di alimenti confezionati.

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA