Le calciatrici più forti del mondo

di Redazione

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Che il calcio femminile sia diventato una solida realtà, è ormai sotto gli occhi di tutti. Basti pensare che quest’anno anche l’Arabia Saudita avrà il suo primo campionato di calcio ufficiale, la Women’s Football League.
Pensate che persino durante una delle ultime puntate della “Bobo Tv”, l’ormai immancabile appuntamento calcistico settimanale (su Twitch) con Bobo Vieri, Adani, Ventola e Cassano, si è parlato di come il calcio femminile italiano si stia piano piano avvicinando al livello dei paesi più all’avanguardia (Stati Uniti su tutti).
Certo, direte voi, i professoroni vecchia scuola del mondo del pallone continuano a sottolineare le differenze tecniche e atletiche (per la verità sempre meno evidenti) riscontrabili con il professionismo maschile, ma non badateci.
Sono ragionamenti ormai superati. Sarebbe un po’ come sostenere che siccome Djokovic è capace di servire con maggiore potenza di Serena Williams, le imprese della tennista più grande di sempre sarebbero in qualche modo di “serie B”. Pura follia.
Per fortuna però, come sta per altro succedendo in altri sport storicamente ritenuti “maschili”, le barriere culturali stanno progressivamente venendo meno, lasciando finalmente al pubblico la possibilità di ammirare le mirabili gesta sportive anche delle compagini femminili nei vari tornei.
Certo, ci vorrà del tempo prima che molti di noi possano iniziare a considerarsi degli “esperti” ma, proprio per facilitare questo processo, abbiamo pensato che sarebbe importante cominciare da quelle che, a detta di chi ne capisce davvero, sono le calciatrici più forti del mondo.

Sam Mewis

Come è noto, gli Stati Uniti sono la massima espressione del calcio femminile nel mondo. Non c’è quindi da stupirsi se la classifica di ESPN sulle migliori calciatrici del pianeta metta al primo posto un’atleta stelle e strisce.
Diventata famosa in patria con la maglia dei North Carolina Courage, con i quali ha vinto ben due titoli NWSL, nel 2020 è stata l’acquisto più importante della sessione di mercato del Manchester City.

Sam Kerr

Omonima della campionessa americana, Sam Kerr è la centravanti di punta del Chelsea femminile.
I 21 goal realizzati dalla bomber australiana sono stati infatti fondamentali per la vittoria del titolo inglese nella scorsa stagione. Come se non bastasse, la Kerr si è messa in luce anche nel corso delle ultimissime Olimpiadi di Tokyo dove, grazie alla realizzazione di ben quattro goal durante il torneo, è riuscita a portare l’Australia fino alle semifinali.

Alexia Putellas

Nonostante si sia avvicinata al football professionistico con la divisa dell’Espanyol, Alexia Putellas è diventata negli anni il simbolo del calcio femminile catalano targato Barcellona.
Nominata come miglior calciatrice del 2021, nella scorsa stagione la centrocampista spagnola ha realizzato la bellezza di 33 reti e 25 assist. Un contributo che si è rivelato fondamentale per il conseguimento dell’ambitissimo “triplete” (eletta anche miglior centrocampista della Women Champions League).
Alexia è la seconda miglior realizzatrice della storia blaugrana e detiene il record di presenza con la maglia della nazionale spagnola.
È la favorita principale per la vittoria del Pallone d’Oro femminile.

Jennifer Hermoso

Anche lei protagonista della trionfale stagione calcistica del Barcellona, la centravanti spagnola è stata per cinque anni su sei la capocannoniera del campionato spagnolo: la scorsa stagione 35 goal, arricchiti da ben 9 assist.
Un risultato strabiliante se si considera che la Hermoso ha dovuto saltare diverse partite per colpa di alcuni infortuni. Nonostante sembra certo che il prossimo Pallone d’Oro verrà assegnato alla sua compagna Putellas, la Hermoso potrebbe essere la vincitrice a sorpresa.

Christiane Endler

Ritenuta da molti come la miglior portiere del mondo, la Endler è (assieme a Sandra Panos del Barcellona) l’unico estremo difensore nella lista delle venti finaliste per l’assegnazione del prossimo Pallone d’Oro.
Nella scorsa stagione, le sue parate hanno garantito al PSG ben 19 partite a reti inviolate e hanno contribuito sostanzialmente alla vittoria del primo campionato della storia del club parigino.
È recentemente passata al Lione.

Kadidiatou Diani

Eletta dalle proprie colleghe come miglior calciatrice del campionato francese, l’attaccante classe 1995 del PSG sembra essere destinata, complice un inizio di stagione scoppiettante (già cinque goal e tre assist per lei), a essere una delle atlete rivelazione del 2022.
Nel 2014 ha anche partecipato al mondiale under 20 e, proprio con un suo goal contro la Nuova Zelanda, ha aiutato la sua nazionale a raggiungere un importante terzo posto.