25 maggio 2018 |

Testa piatta nei neonati: cosa fare e quando preoccuparsi?

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
testa piatta

Testa piatta nei neonati, cos’è e quando è il caso di preoccuparsi? Ecco tutto quello che c’è da sapere su questa deformazione e come evitare che compaia quando non è congenita.

La posizione corretta per il sonno sicuro di un neonato è dibattuta da anni, anche se non si è mai arrivati davvero ad una indicazione certa. Prestare sempre attenzione quando il bambino dorme permette di evitare tragedie, ma cambiare la sua posizione nella culla è sicuramente un modo per evitare la comparsa di problemi di varia natura. Uno di questi problemi è la cosiddetta “testa piatta”, che compare quando il bambino dorme spesso in posizione supina: vediamo cos’è la testa piatta nei neonati e quando preoccuparsi.

Testa piatta nei neonati: cos’è?

La plagiocefalia posturale, comunemente nota come “testa piatta”, è una deformità che compare quando il bambino viene spesso messo a dormire supino. Più che la posizione in sé, però, il problema nasce dal posizionamento della testa: se resta troppo a lungo in quella stessa posizione c’è il rischio che il peso schiacci le ossa molli del cranio, non ancora saldate. È un problema che si presenta fin nei primissimi giorni e per le 8 settimane dopo la nascita e va corretto immediatamente, prima che diventi permanente. Un bravo pediatra dovrebbe essere in grado, guardando la testolina del neonato, di capire se il bimbo dorme in una posizione congeniale.

Testa piatta: quando preoccuparsi?

Come detto, il pediatra dovrebbe essere in grado di riconoscere questa deformità e dovrebbe saper consigliare i genitori sul da farsi nel caso compaia. Se però avete dei dubbi, parlatene con il medico per una visita accurata se notate una forma che non vi convince e non vi sembra naturale.

Testa piatta: come evitarla?

Per evitare la comparsa della testa piatta nei neonati, almeno nei primi 2 mesi di vita è il caso di:

  • evitare l’uso di cuscini e rialzi per la testa
  • mettere il bambino in posizioni diverse, cercando almeno di alternare un po’ il lato destro e il lato sinistro
  • evitare di mettere il bambino sempre disteso, anche quando è sveglio
  • portarlo a spasso nel marsupio lasciando che il bimbo sia rivolto verso la strada

Questi accorgimenti, ovviamente, sono solo indicativi e possono funzionare qualora la testa piatta sia dovuta effettivamente alla posizione durante la nanna e non a patologie mediche diverse.

Potrebbe interessarti anche