08 giugno 2018 |

Nomi per bambini e bambine, i più belli ispirati ai libri per l’infanzia

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Scopriamo i più bei nomi per bambini e bambine, ispirati ai libri per l’infanzia. Dal Mago di Oz a Gian Burrasca, passando dal libro Cuore, ecco quali scegliere.

Se siete alla ricerca di un nome per bambino o bambina che ricordi un personaggio leggendario, come il protagonista di qualche famosissimo libro per bambini, provate a cercare tra questi nomi per bambini e bambine ispirati ai libri per l’infanzia.

Dorothy

E’ la bimba de Il mago di O romanzo per ragazzi scritto da L. Frank Baum nel 1900. Dorothy è un nome di origine greca e significa “dono di Dio”, da doron e theos. In alternativa, se non volete utilizzare il nome inglese potreste anche scegliere Dorotea, i cui diminutivi sarebbero entrambi deliziosi: Dory e Tea.

Gianni

Tratto dal famoso libro Gian Burrasca di Vamba (Luigi Bertelli), del 1907. Giannino è un bimbo irrequieto e vivace. Un giorno la mamma gli regala un diario sul quale inizia a riportare tutte le sue avventure, e che lo porteranno al terribile collegio Pierpaolo Pierpaoli. Gianni, diminutivo di Giovanni è un nome di origine ebraica e significa dono o grazia di Dio.

Bice

E’ un nome un po’ desueto e che fa pensare a qualcosa di piccolo e delicato. E’ diminutivo di Beatrice, di origine latina, e significa “colei che fa o rende beati” . E’ tratto dal libretto Bice Speciale. La pecora a strisce di Miriam Koch, del 2012. Bice Speciale è una pecora particolare che si sente sola perché non è come le altre. Nel profondo del cuore, però, sa che deve pure esistere un posto dove va bene essere speciale.

Enrico

E’ il nome del protagonista del libro Cuore di Edmondo de Amicis. In questo classico della letteratura italiana di cui ogni bambino ha letto almeno una storia, il piccolo Enrico Bottini, di agiata famiglia borghese, racconta le vicende che vive a scuola a contatto con bambini meno fortunati. Enrico è un nome germanico e significa forte in casa, in patria e anche ricco, signore.

Alice

E’ la protagonista del capolavoro della letteratura dell’infanzia di Lewis Carroll Alice nel Paese delle Meraviglie” E’ un nome di origine celtico-germanica, significa “di nobile e bell’aspetto”.

Martino

Come Martino Testadura, protagonista della storia La strada che non andava in nessun posto pubblicata nella raccolta Favole al telefono di Gianni Rodari. Terminando in -ino, questo nome fa pensare sempre a qualcosa di piccolo. E’ un nome di origine latina e significa “consacrato a Marte, Dio della guerra”.

Lavinia

E’ il nome della protagonista del libro L’incredibile storia di Lavinia di Bianca Pitzorno. Il romanzo è una versione moderna de La piccola fiammiferaia ma ambientata nella Milano di oggi. Qui Lavinia, bambina povera, viene aiutata da una fata che le regala un anello magico a sopravvivere. Lavinia è un nome di origine latina.

Lyra

E’ il nome della protagonista de La bussola d’oro di Philip Pullman. Si tratta di un romanzo fantasy dove la protagonista è Lyra, una bimba di 11 anni che vive in una realtà parallela alla nostra. Questo nome è anche molto bello perchè fa pensare all’elegante e antico strumento musicale.

Matilda o Matilde

Come la ragazzina speciale del romanzo Matilde dello scrittore inglese Roald Dahl, del 1988. Matilde è molto intelligente, ma i genitori non apprezzano questa dote. Quando Matilde va alle elementari incontra la maestra Dolcemiele che saprà cogliere le capacità della bimba e darle l’affetto che merita. Nome di origine germanica, significa “colei che combatte con forza”. L’onomastico è il 14 marzo.

Olga

E’ la protagonista del nuovo libro di Elisabetta Gnone: Olga di carta. Olga Papel è una bambina con una dote speciale: sa raccontare storie incredibili di mostri, streghe e animali parlanti… Ma saranno davvero solo storie inventate? Nome di origine norvegese, significa Santa.

Tea

E’ un nome tratto dal libro Tea Patata di Donatella Ziliotto. Tea è una bimba un po’ rotondetta e a darle l’affetto e il sostegno di cui ha bisogno c’è solo la nonna. Tea è un nome di origine greco e significa “dea”. L’onomastico viene festeggiato il 25 luglio.

Anna

Impossibile non pensare alla bellissima bambina dai lunghi capelli rossi. Dal libro Anna dai capelli rossi della scrittrice canadese Lucy Maud Montgomery è stato anche tratto il noto cartone animato andato in onda per tantissimi anni.

Bastiano

E’ il bambino de La storia infinita, capolavoro di Michael Ende, pubblicato nel 1979. Bastiano è un bambino normale che leggendo un libro sul Regno di Fantasia si ritrova progressivamente coinvolto nel racconto. Bastiano è variante di Sebastiano. E’ un nome di origine greco-bizantina e significa “onorabile, illustre”.

Jolanda 

E’ la protagonista del romanzo di Emilio Salgari Jolanda, la figlia del Corsaro Nero, scritto nel 1905. Fa parte del ciclo di Salgari dedicato ai pirati dei Caraibi e narra l’avventura di Jolanda, rapita mentre attraversava l’Atlantico. Deriva da ion, “viola”.

Leggi anche:

Nomi per bambini e bambini ispirati a re e regine del passato

Potrebbe interessarti anche