11 Gennaio 2019 |

Ogni quanto tagliare i capelli? Ecco cosa bisogna sapere

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Sono molte le persone che si chiedono se sia giusto, ma soprattutto ogni quanto tagliare i capelli. Anche se vorremmo ricorrere alla classica spuntatina il meno possibile, questi hanno bisogno di essere accorciati periodicamente non solo per le punte doppie e rovinate ma anche per dare freschezza alla piega.


Che succede se non si tagliano mai i capelli

Avere capelli lunghi, forti e sani è possibile ma solo se si ricorre di tanto in tanto ad un piccolo taglio. Le punte infatti per via della loro continua crescita, dei prodotti per capelli e del passaggio di phon e piastra, tendono a sfibrarsi e a spezzarsi, oltre a dare quell’effetto antiestetico di doppie punte. La nostra chioma può infine essere danneggiata anche da fattori che non dipendono dai nostri comportamenti. Lo smog e l’inquinamento, ad esempio, sono elementi che possono avere un’incidenza importante sulla salute dei capelli. Non tagliare mai i capelli è quindi un grande sbaglio perché questi tendono ad indebolirsi con il tempo, oltre che a dare un effetto di pesantezza alla piega. Quindi alla domanda “Tagliare o non tagliare i capelli?” la risposta degli esperti del settore è sempre affermativa, ma dipende ovviamente da diverse variabili.

Ogni quanto tagliare i capelli

Ci sono varie teorie su ogni quanto tagliare i capelli ma tra le più conosciute e seguite c’è quella del Calendario Lunare. In base a questo si dovrebbero tagliare i capelli quando la luna è in posizione crescente, quindi quando si trova in Vergine, mentre è sconsigliato farlo durante il periodi calante, quando è in Leone. Oltre ai giorni, è importante conoscere anche il giusto orario: è preferibile la fascia oraria dalle 12 alle 18. Secondo altre tradizioni sempre legate alla luna, tra i periodi migliori del mese c’è quello della luna piena. In questi giorni i capelli risultano più resistenti e luminosi.

Per chi non crede invece a queste tradizioni popolari, ad oggi non dimostrate del tutto, è importante sapere ogni quanto tagliare i capelli in base alla loro salute. Se vengono usati spesso phon, piastra e ferro arriccia capelli, questi ovviamente li rovineranno molto più velocemente e quindi sarà necessario tagliare i capelli ogni 8 settimane. Per chi invece cura molto la sua chioma con prodotti rigeneranti e senza parabeni, oltre ad asciugarli naturalmente, i tempi si allungano fino a 12 settimane. Se poi il vostro dubbio è capire ogni quanto tagliare i capelli ricci, i migliori parrucchieri sulla piazza consigliano di diminuire i tempi e portarli dalle 6 alle 8 settimane e soprattutto di scegliere una leggera scalatura, così da esaltare l’ondulazione senza sollevarli troppo.

Quando tagliare i capelli per farli crescere velocemente

Molte persone pensano che tagliare spesso i propri capelli porti, oltre che a benefici sulla loro salute, anche ad avere una crescita più veloce delle lunghezze. Purtroppo però questo mito è falso. I capelli crescono dalla radice, quindi è importante curare questa parte più che le punte. Di norma questi crescono di 1,5 – 2 cm al mese, misure che variano da persona a persona, ed è scientificamente provato che non possono cambiare di molto qualsiasi sia il periodo del mese o qualsiasi sia il prodotto. Diffidate quindi sia di miti popolari che di shampoo miracolosi e puntate ad una detersione e cura dei capelli più naturale possibile.

Potrebbe interessarti anche