Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Bonus Mamma Domani 2018, a chi spetta e come ottenerlo

Società - 16 marzo 2018

E' un contributo che spetta alle mamme già durante la gravidanza ma anche a chi ha adottato un minore: ecco tutto quello che c’è da sapere sul Bonus mamma domani 2018, in cosa consiste e come richiederlo.

Avete sentito parlare del Bonus mamma domani 2018 ma non sapete esattamente di cosa si tratta e se avete i requisiti per richiederlo? Intanto sappiate che questo contributo previsto dalla Legge di Bilancio 2017 spetta alle mamme che hanno partorito quest’anno o si trovano in stato di gravidanza nel 2018, ma anche a coloro che hanno avuto un minore in affidamento o in adozione. Cerchiamo però di capire in quali casi si ha diritto al Bonus mamma domani 2018 e in che modo farne richiesta per ottenerlo.

Cos’è il Bonus mamma domani 2018

Si tratta di un “premio” di 800 euro erogato dall’Inps previsto dalla Legge di Bilancio 2017, che non concorre alla formazione del reddito ma che viene corrisposto previa richiesta della futura mamma al compimento del settimo mese o a fronte dell’atto di adozione.

Il contributo viene erogato in unica soluzione proprio per contribuire al sostegno delle spese degli ultimi mesi di gravidanza; nel caso in cui i minori adottati o i nuovi nati fossero due il bonus raddoppia. Il bonus va ad aggiungersi agli altri contribuiti già previsti e non ne esclude nessuno. Ogni famiglia potrà richiedere tutti i contribuiti spettanti purchè l’ammontare non superi 1.800 euro.

Bonus mamma domani 2018: i requisiti per richiederlo

  • Residenza in Italia
  • Cittadinanza italiana o comunitaria
  • Raggiungimento del settimo mese di gravidanza
  • Adozione di minore con sentenza definitiva
  • Come richiedere il Bonus mamma domani 2018

La domanda per accedere al contributo andrà presentata all’Inps in via telematica a partire dal settimo mese di gravidanza. In alternativa è possibile rivolgersi a qualsiasi patronato. Alla documentazione bisogna allegare una certificazione dello stato di gravidanza o il codice fiscale del nuovo nato. In caso di adozione e affidamento bisognerà inoltrare insieme alla richiesta per il bonus Mamma Domani 2018 anche l’incarto giudiziario.

LEGGI ANCHE:

Fascicolo sanitario 2018, tutte le novità

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA