Il Dalai Lama chiede a bimbo di succhiargli la lingua: la bufera e le scuse ufficiali

di Gaetano Ferraro


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Il Dalai Lama è nella bufera per una frase che ha pronunciato a un bambino: “Succhiami la lingua”, avrebbe detto il capo politico e spirituale, un uomo simbolo rispettato e onorato il tutto il globo, le cui parole hanno suscitato polemiche e sarcasmo.

Cosa è successo al Dalai Lama? 

Ecco cosa è avvenuto. Un fatto ripreso dai più grossi giornali del mondo e che ha creato non poco imbarazzo. Tenzin Gyatso, l’87enne Premio Nobel per la Pace, è stato immortalato in un video mentre fa delle strane richieste a un giovanissimo di 12 anni, che lo accontenta nonostante la presenza delle telecamere: gli ha chiesto di succhiargli la lingua. Il leader spirituale del popolo tibetano, stava tenendo un discorso nel tempio Tsuglagkhang di Dharamshala, nel nord dell’India.

La gaffe del Dalai Lama

Era lo scorso 28 febbraio. Durante l’evento, è accaduto qualcosa di insolito: un ragazzino si è avvicinato al microfono e ha chiesto al Premio Nobel per la Pace se potesse abbracciarlo. Il Dalai Lama ha invitato il bambino sul palco, dicendo che poteva baciare la sua guancia. Poi, quando il giovane si è avvicinato alle sue labbra, il leader spirituale gli ha chiesto di succhiargli la lingua, una richiesta che ha suscitato sorpresa e indignazione sui social media, dove molti hanno criticato il comportamento del Dalai Lama.

Il video che tutti hanno criticato

Il video, che mostra proprio il momento in cui il Dalai Lama chiede al bimbo di succhiargli la lingua, è diventato virale in poche ore, con diverse celebri personalità che hanno espresso il loro disappunto per l’atteggiamento del leader tibetano. Non solo critiche però, c’è anche chi sostiene si sia trattato di una frase goliardica – forse non compresa ai più – visto che il Dalai Lama sarebbe solito scherzare non di rado. C’è anche chi sostiene possa trattarsi di un rito buddista quell di succhiare la lingua. 

Il Dalai Lama si è comunque scusato

In seguito alla bufera, l’ufficio del Dalai Lama si è visto costretto a scrivere una nota sull’accaduto: “Sua Santità desidera scusarsi con il bambino e la sua famiglia, oltre che con i suoi numerosi amici in tutto il mondo, per il dolore che le sue parole possono aver causato”. Per concludersi così: “Sua Santità prende spesso in giro le persone che incontra in modo innocente e scherzoso, anche in pubblico e davanti alle telecamere. Si rammarica di questo incidente“. 

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

I Campionati Mondiali di calcio femminile si avvicinano: il prossimo 20 luglio verrà fischiato il calcio d’inizio della partita inaugurale tra Australia (una delle nazioni ospitanti insieme alla Nuova Zelanda) e l’Irlanda. Trentadue squadre provenienti da tutto il mondo si sfideranno per contendersi il prestigioso titolo, che sarà assegnato il 20 agosto 2023. Una Coppa […]