Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

4 idee per conservare l'abito da sposa nel migliore dei modi

Matrimonio - 7 agosto 2017 Vedi anche: Curiosità matrimonio

Ecco 4 idee per conservare l'abito da sposa nel migliore dei modi e a lungo, senza farlo ingiallire o sgualcire. Scopriamo insieme alcuni modi utili ed efficaci per proteggere al meglio il tuo vestito dei sogni.

Una volta che il giorno più bello è terminato, ciò che più rimane è l’emozione, il ricordo e la gioia di aver condiviso un momento tanto importante con le persone che si amano. Ci sono però degli aspetti pratici da considerare, come ad esempio la conservazione dell’abito da sposa una volta terminata la meravigliosa giornata di festa.

Possiamo forse non prestare le dovute cure e attenzioni al vestito che abbiamo tanto sognato? Ecco 4 idee per conservare l’abito da sposa nel migliore dei modi, anche a distanza di molti anni.

1. Per una buona conservazione ci vuole un ottimo lavaggio

La prima cosa da fare per conservare al meglio l’abito da sposa è affidarlo nelle mani sapienti di un’ottima lavanderia. Non aspettate, però, il ritorno dal viaggio di nozze, soprattutto in caso di macchie da togliere, poiché più tempo fate passare dal giorno delle nozze e più sarà complicato far tornare il vestito bianco e perfetto.

2. Conservate l’abito da sposa all’interno di una scatola

Se trovate una scatola in cartone o stoffa dalle dimensioni adeguate, ovvero larga quanto l’abito e lunga almeno la metà della lunghezza dell’abito, potrete custodirlo al suo interno per molto tempo. Prima di inserirlo nella scatola avvolgete il vestito in un lenzuolo bianco di cotone o in fogli di carta velina bianca per evitare che ingiallisca. Se il vestito da sposa è composto da più parti, come corpetto, gonna, velo, scalda cuore e così via, dividete ogni parte e avvolgetela nella velina o nel tessuto separatamente. Se l’atelier vi ha fornito una custodia adeguata per la conservazione dell’abito da sposa, utilizzate tranquillamente quella.

3. Conservate il vestito da sposa appeso

Potete conservare l’abito da sposa appeso, utilizzando dei copriabiti appositi, realizzati in tela o la custodia in stoffa fornita dall’atelier dove avete acquistato il vestito. Abbiate cura di inserire tutte le parti all’interno della protezione, compreso strascico e velo. In questo modo l’abito sarà protetto e potrà respirare. Cercate di riporre l’abito in un luogo piuttosto nascosto e riparato dell’armadio per evitare che venga stropicciato.

4. Conservate l’abito da sposa sottovuoto

Chi ha scelto un abito voluminoso e principesco può optare per una conservazione del vestito da sposa sottovuoto per ridurre al minimo l’ingombro. Sono ormai parecchie le lavanderie che eseguono questo tipo di servizio perché, oltre a guadagnare un po’ di spazio, potrete assicurarvi che il colore del tessuto rimarrà intatto dal momento che l’aria non entrerà in contatto con il vestito. L’unico svantaggio è che si sciuperà e quindi dovrà essere stirato qualora si decida di riutilizzarlo.

 

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA