Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Le più belle poesie sul mare da leggere con i bambini

Mamma - 19 giugno 2017

Ecco una mini-raccolta con le più belle poesie sul mare da leggere con i bambini . In estate come in inverno, il mare è uno dei soggetti più amati dai poeti di tutti i tempi.

  • Il bello del mare

    Di cose belle il mare ne ha a vagoni:

    la festa di milioni di ombrelloni,

    l’acqua per nuotare,

    il remo per remare,

    il suo chiaro turchino,

    il secchiello col pesciolino,

    l’onda dietro l’onda.

    La conchiglia sulla sponda,

    il corpo abbronzato,

    il baretto col gelato.

    I giochi dei bambini,

    i loro costumini.

    Di cose belle il mare ne ha milioni,

    l’aeroplano e gli aquiloni

    un certo profumo antico

    e il ricordo di un amico.

     

  • mare

     

     

    Mare

    (di Giovanni Pascoli)

     

    M’affaccio alla finestra, e vedo il mare:

    vanno le stelle, tremolano l’onde.

    Vedo stelle passare, onde passare:

    un guizzo chiama, un palpito risponde.

    Ecco sospira l’acqua, alita il vento:

    sul mare è apparso un bel ponte d’argento.

    Ponte gettato sui laghi sereni,

    per chi dunque sei fatto e dove meni?

  • Moda mare bimbi

     

    Agosto

    (di Federico Garcìa Lorca)

     

    Controluce a un tramonto

    di pesca e zucchero.

    E il sole all’interno del vespro,

    come il nocciolo in un frutto.

    La pannocchia serba intatto

    il suo riso giallo e duro.

    Agosto.

    I bambini mangiano

    pane scuro e saporita luna.

  • giochi spiaggia bambini

     

    Il granchiolino in vacanza

    (di Vivian Lamarque)

     

    Viva viva le vacanze!

    un promosso granchiolino

    passeggiava in su e in giù

    sulla spiaggia in costumino.

    Niente scuola stamattina!

    Finalmente potrò farmi

    una bella gitarella!

    Mentre andava beatamente

    …zac! un bimbo se lo prende

    e lo infila in un secchiello,

    poverino poverello.

    Il sole scotta,

    l’acqua manca,

    perde il granchiolino ogni speranza:

    che bruttissima vacanza!

    Ma ecco un’onda salvatrice:

    il secchiello si rovescia,

    fugge fugge il granchiolino

    dal temibile bambino.

  • merende spiaggia-2

     

    Il mare è tutto

    (di Sandro Penna)

     

    Il mare è tutto azzurro.

    Il mare è tutto calmo.

    Nel cuore è quasi un urlo di gioia.

    E tutto è calmo.

     

  • Giochi in spiaggia per bambini

     

    Onda dopo onda

    Onda dopo onda

    la barchetta si orienta;

    dritto l’albero,

    gonfia la vela,

    la barchetta quasi vola;

    fresca l’aria pizzicante

    culla lo scafo dolcemente;

    tutto intorno il mare tace,

    che silenzio, che gran pace!

    Improvvisa e minacciosa

    un’ombra avanza maestosa

    ed oscura la distesa;

    un boato spaventoso

    turba l’ora del riposo.

    La barchetta atterrita

    or s’avvede prontamente

    del fattaccio imminente:

    una nave grande, imponente,

    sembra un condominio galleggiante,

    le si avvicina travolgente.

    Tardi è ormai per rimediare,

    la sta quasi per speronare;

    pronta è per lei la fine

    di un’esistenza intensa e lieve

    trascorsa fra cielo e mare,

    fra le isole più belle,

    a parlare con le stelle.

    Ecco che nel gran tumulto

    il mare perturbato

    alta, alta la solleva,

    amico insperato.

    Imponente e spumeggiante,

    gorgogliante flutto amico

    tale e quale braccio antico

    di velluto e falpalà,

    dolce, dolce l’adagia

    e la sposta un po’ più in là.

    Salva e lieta la barchetta

    può riprendere il percorso,

    felice tra sé di avere

    un amico così grosso:

    viva, viva il mare mosso!

     

    Leggi anche:

    Libri sul mare per bambini

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA