Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Tutte le proprietà dell'acido lattico per il viso e per la pelle

Bellezza - 16 maggio 2018 Vedi anche: Cura della pelle, Trattamenti viso

Sono tantissime le proprietà dell'acido lattico per il viso e per la pelle. Usato nel peeling o come terapeutico di alcune infezioni e fastidi topici, l'acido lattico è un vero toccasana.

L’acido lattico è una sostanza dalle numerose proprietà sia cosmetiche sia terapeutiche grazie alle quali è utilizzato nei trattamenti di bellezza, ma anche come rimedio naturale per alcuni disturbi della pelle e della mucosa.

Vediamo tutte le proprietà dell’acido lattico per il viso e per la pelle.

Proprietà dell’acido lattico

  • L’acido lattico è un acido organico appartenente alla famiglia degli Alfaidrossacidi, capace di rompere i legami cheratinociti e quindi favorire la desquamazione cutanea fino a strati profondi dell’epidermide. Inoltre, l’acido lattico è anche un regolatore del PH della pelle e un condizionante cutaneo.
  • L’acido lattico ha anche proprietà terapeutiche e curative per pelle, organi genitali, cattivo odore e nei trattamenti dell’acne.
  • Normalmente l’acido lattico per uso cosmetico viene impiegato all’interno di creme, gel e detergenti in una quantità non superiore al 10% trattandosi appunto di una sostanza acida. Vediamo con l’esattezza quali trattamenti di bellezza sfruttano le proprietà di questo magico “elisir”!

 

Crema all’acido lattico

Le creme all’acido lattico sono molto mix che puntano sull’azione sinergica della proprietà desquamante dell’acido lattico, combinata a quelle altamente nutrienti di oli naturali quali karitè, olio d’oliva ed aloe. Queste creme sono eccellenti idratanti sia per la pelle del viso sia del corpo, e sono abbastanza adatte ad ogni tipo di pelle perchè, come già detto, il potere esfoliante dell’acido lattico è comunque piuttosto forte.

 

Peeling con acido lattico

Oggi in commercio i trattamenti di peeling per viso e corpo  sono davvero tanti: ci sono quelli in crema o gel contenenti all’interno microsfere che esfoliano meccanicamente la pelle, rimuovendo le cellule morte, e altri prodotti che sfruttano invece le potenzialità di sostanze acide come acido ialuronico, urea, acido lattico ed altri. Scegliendo un peeling con acido lattico si punta su un prodotto di sicura efficacia, ma anche di grande delicatezza, che può essere utilizzato più o meno da tutti i tipi di pelle. Ecco su quali tipi di pelle si può usare il peeling all’acido lattico:

  • Pelle spenta e disidratata
  • Pelle impura con punti neri
  • Pelle acneica
  • Per ottenere un immediato effetto anti-age

Un peeling con acido lattico è generalmente un prodotto da applicare e poi risciacquare.

 

Maschera all’acido lattico

Se si ha meno tempo, un’altra soluzione efficace è anche quella di applicare circa 1-2 volte a settimana una maschera all’acido lattico: questo trattamento concentrato, spesso a base di sostanze gommose che si solidificano all’aria e si rimuovono con un solo gesto, hanno un’ immediata e profonda azione di rinnovamento cellulare della pelle del viso con un effetto luminosità subito visibile.

 

Le proprietà terapeutiche dell’acido lattico

Dell’acido lattico sono note non soltanto le proprietà cosmetiche ma anche quelle terapeutiche per le quali, l’acido lattico può essere usato anche come valido rimedio. Vediamole:

  • Acido lattico sebo-regolatore e anti-acne: Grazie alle proprietà esfolianti e sebo regolatrici, l’acido lattico favorisce il rinnovo cellulare con delicatezza. Per questo motivo è consigliato come terapia in caso di acne, perchè aiuta la pulizia dei pori della pelle e regolarizza la produzione sebacea, così da impedire la ricomparsa dell’acne.
  • Acido lattico regolatore del ph: Dell’acido lattico sono note le proprietà modulanti del ph implicato nell’odore di pelle e sudorazione. Per questo motivo, l’acido lattico è spesso usato nei deodoranti. Se ad esempio si vuole preparare in casa del deodorante naturale, si può acquistare una boccetta di acido lattico naturale e vegetale e seguire le indicazioni riportate riguardo la posologia consigliata, mescolandolo a sostanze deodoranti vari.
  • Acido lattico antibatterico e antimicotico: L’acido lattico viene impiegato per i detergenti intimi femminili e, addirittura, a scopo terapeutico in trattamenti più specifici come lavande e ovuli vaginali, per la cura di irritazione o di infezioni da micosi della mucosa vaginale, come ad esempio la candida. In questi casi, sembrano essere particolarmente efficaci i gel all’acido lattico, che agiscono come lenitivi dei comuni disturbi vaginali da micosi, quali bruciore e prurito.
MOSTRA COMMENTI

COMMENTA