25 Luglio 2019 |

Ho visto cose che voi umani, 6 curiosità sul monologo di Rutger Hauer in Blade Runner che forse ancora non sai

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Ho visto cose che voi umani, 6 curiosità sul celebre monologo di blade runner

Sapevi che Rutger Hauer improvvisò il monologo durante le riprese di Blade Runner?

Rutger Hauer favoloso attore olandese nato a Amsterdam,  di casa a Hollywood, ci ha lasciati il 19 luglio 2019 ma la notizia è stata diffusa dalla famiglia solo il 24 luglio 2019.

L’attore morto all’età di 75 anni,  ha recitato in moltissime pellicole (LadyHawnk e La leggenda del santo bevitore, giusto per citarne un paio) ma il personaggio cult del replicante Roy Batty resta nella memoria e nel cuore di tanti fan in tutto il mondo legato all’incipit epico del celebre monolgo: Ho visto cose che voi umani…

Ti sveliamo le curiosità che forse non sai proprio sul film sci-fi e distopico Blade Runner diretto dal regista Riddley Scott e ambientato proprio nel 2019.

 

  1. Il protagonista, il replicante Roy Batty muore nel 2019, anno di ambientazione del film girato però nel 1982. E anche Rutger Hauer muore proprio nel 2019.
  2. Prima di morire Roy Batty pronuncia il celebre monologo che però non è presente nel romanzo originale Il cacciatore di androidi di Philip K. Dick.
  3. Rutger Hauer/Roy Batty improvvisa il monologo durante le riprese e la versione originale è la seguente:
    «I’ve seen things you people wouldn’t believe,
    attack ships on fire off the shoulder of Orion,
    I watched c-beams glitter in the dark near the Tannhäuser Gate.
    All those moments will be lost in time,
    like tears in rain.
    Time to die.»
  4. In italiano il monologo fu tradotto con:
    «Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi:
    navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione,
    e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser.
    E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo,
    come lacrime nella pioggia.
    È tempo di morire.»
  5. Dopo le riprese l’intera troupe e il regista Scott applaudirono a lungo Rutger Hauer/Roy Batty per la commovente interpretazione che appunto dopo ancora 30 anni viene ricordata come epica del cinema mondiale.
  6. Rutger Hauer/Roy Batty non ha mai svelato il mistero dei raggi C (in inglese) diventati raggi B in Italiano e cosa siano le porte di Tannhäuser o il Gate, a cosa servano e soprattutto dove si trovano, se vicino le spalle di Orione o nei pressi di qualche stella al largo della Costellazione.

Godetevi il video nella versione originale