28 gennaio 2013 |

Una mamma in politica “voglio fermare il declino dell’Italia per i miei 3 bambini”

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Chi è Emanuela Vignotti?

Ho 39 anni, ho lavorato sia all’estero che in Italia, ho sempre dedicato la mia vita al lavoro nonostante negli anni diventassi moglie e poi madre di 3 simpatici bambini.

Qual è la sfida maggiore che hai dovuto affrontare in questi anni in quanto mamma e lavoratrice?

Da quando sono diventata mamma le mie sfide nel mondo del lavoro e sociale si sono moltiplicate. Improvvisamente mi sono resa conto che le mie energie dovevano aumentare in maniera vertiginosa per essere una manager seria, professionale e soprattutto presente tanto quanto i miei colleghi uomini, una moglie spiritosa e presente, una mamma affettuosa, attenta e pur sempre presente.

La PRESENZA è una costante fissa ed è data per scontata. Ho colto questa sfida ogni giorno, tenendo Milano come città di riferimento.

Che cosa significa credere in questo Paese secondo te?

Aver scelto l’Italia e ancora più in particolare Milano come base, mi ha stimolato a combattere ogni giorno sia per mantenere e sviluppare la mia carriera professionale, sia per garantire ai miei figli i servizi giusti per farli crescere in sicurezza e serenità.

Dovendo lavorare anche con l’estero, io e mio marito abbiamo spesso pensato di lasciare l’Italia con la famiglia e far crescere i nostri figli in un ambiente dove ci fossero servizi, assistenza verso il prossimo, rispetto civico e più facilitazioni per i genitori “lavoratori”. Alla fine abbiamo scelto l’Italia con la fiducia che potesse cambiare.

Perchè la politica?

Oggi siamo in un momento molto delicato della storia del nostro Paese e quando FARE per Fermare il Declino mi ha proposto di candidarmi alla Camera per la Lombardia, ho avuto delle perplessità rispetto al mio tempo e capacità di poter aiutare veramente un Movimento civico così giovane. Alla fine ho accettato perchè ho pensato che non potevo non aiutare persone che come me lavorano, pagano le tasse, faticano ogni giorno per dare il meglio ai propri figli e che con passione verso il Paese si dedicano a studiare i numeri del nostro Stato per definire in maniera fattiva come aiutare l’Italia ad uscire da una situazione economica difficile.

Che nesso c’è tra MAMMA e POLITICA?

Cambiare significa FARE per il bene dei cittadini italiani e per l’Italia come Stato che deve sviluppare le sue risorse interne, dare opportunità ai giovani, alle donne e alle famiglie di crescere e creare valore per tutti.

Ho pensato che non potevo non fare nulla per i miei figli che vedo crescere così velocemente e che meritano di poter scegliere cosa fare da grandi e di non doversi accontentare perché il Paese in cui sono cresciuti non da’ vie di scampo. Ancor peggio, non vorrei vederli scappare dall’Italia.

Io credo che sia una delle poche sfide che ho colto che spero di vincere per il bene di tutti noi.

E noi glielo auguriamo di cuore. In bocca al lupo!

Emanuela Vignotti: Candidata Camera Lombardia 2

Potrebbe interessarti anche