Vaginismo: cos’é e come si cura

di francesca


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Per conoscere meglio questo disturbo, ma soprattutto per scoprire le cause del vaginismo e le sue possibili cure continuate a leggere.

Che cos’é il vaginismo

Il vaginismo é caratterizzato da spasmi involontari dei muscoli vaginali che rendono dolorosa, ed a volte impossibile, la penetrazione. Nei casi più gravi non é impedita la penetrazione anche durante la visita ginecologica. La gravità del vaginismo puà variare da persona a persona ed in alcune donne il disturbo si manifesta solo con alcuni partner o in presenza di determinati stimoli (vaginismo situazionale). Generalmente le donne che soffrono di vaginismo sono comunque in grado di provare piacere sessuale e di raggiungere l’orgasmo con la stimolazione del clitoride ed il petting.

Le cause del vaginismo

Le contrazioni muscolari che caratterizzano il vaginismo sono strettamente correlate ad una paura della donna di provare dolore durante la penetrazione. Ci sono principalmente due tipi di cause del vaginismo, la cause organiche e le cause psicologiche. Si parla di cause organiche del vaginismo quando é presente qualche affezione genitale (come infezioni o lacerazioni) che puà provocare dolore durante il rapporto sessuale. In assenza di tali cause fisiologiche i fattori che causano il vaginismo vanno ricercati a livello psicologico; una violenza sessuale, un grave trauma durante il primo rapporto, il senso di colpa o la paura di una gravidanza sono alcuni esempi di cause psicologiche del vaginismo ed in generale della fobia del coito e della penetrazione.

Cure per il vaginismo

Nel caso di cause organiche rivolgetevi subito al vostro ginecologo per risolvere infiammazioni ed infezioni che vi provocano dolore. Se le cause del vaginismo invece sono psicologiche é molto utile rivolgersi ad uno psicoterapeuta, che analizzerà le cause profonde del disturbo, e ad un sessuologo, che magari vi farà iniziare una terapia di coppia. In generale se soffrite di vaginismo dovete imparare, mediante esercizi di training autogeno, a rilassarvi e a controllare l’ansia durante il rapporto sessuale.

Le tecniche di masturbazione ed auto-esplorazione possono essere utili per prendere confidenza con il vostro corpo, mentre gli esercizi di Kegel potranno aiutarvi a sviluppare la muscolatura pelvica e ad imparare a controllarla.

E mi raccomando: non chiudetevi in voi stesse: per risolvere il problema del vaginismo é fondamentale la comunicazione con il vostro compagno e con il vostro medico.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Il bicarbonato è un ingrediente molto versatile utilizzato non solo per digerire, ma anche come dentifricio, alleato di bellezza per rendere luminosi i capelli, come scrub per il viso e la pelle, per il trattamento dell’acne e come detergente naturale. Nonostante i suoi molteplici usi e gli effetti benefici per la salute, bisogna stare molto […]

Il tumore al colon è senza dubbio uno dei tumori più insidiosi, noto per la sua natura subdola e la sua inclinazione a manifestarsi in tarda età, anche se sta cominciando a destare preoccupazioni anche tra i giovani. In base ai dati forniti dall’AIRC questo tumore rappresenta il 10% dei tumori diagnosticati a livello globale, […]

Torna la primavera e come sempre tornano le prime allergie di stagione. A soffrirne sarebbe circa un quarto della popolazione e i numeri sarebbero in costante aumento, soprattutto nei Paesi occidentali e industrializzati. Le allergie primaverili colpiscono anche gli adulti che prima non ne hanno mai sofferto. Ma quali sono le più comuni allergie di […]

Tutti almeno una volta nella vita hanno sentito parlare di colesterolo, uno degli indicatori più importanti della nostra salute da tenere sempre sotto controllo. Capita spesso che per ridurlo siano utilizzati dei farmaci di origine naturale, ma il piùù delle volte sarebbe sufficiente intervenire con un’apposita dieta consumando alimenti in grado di ridurre gli accumuli […]

Negli ultimi anni è sempre più diffuso il digiuno intermittente, una pratica amata per la sua capacità di far perdere velocemente peso. Recenti studi hanno evidenziato, però, alcuni rischi legati alla pratica del digiuno intermittente, scuotendo le fondamenta delle convinzioni precedenti. Un gruppo di scienziati ha individuato un netto aumento del rischio di mortalità per […]