Dieta metabolica di Mauro di Pasquale. Cos’è? Ecco un esempio

di francesca


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Mauro di Pasquale è un medico canadese (di origini italiane) che ha messo a punto una delle diete dimagranti più popolari degli ultimi anni: la dieta metabolica. Il principio base di questa dieta consiste nel ridurre l’apporto di carboidrati (per intenderci pane, pasta, dolci e zuccheri) per incentivare il nostro organismo a consumare i grassi accumulati. Il menù della dieta metabolica di Mauro di Pasquale è quindi ricco di proteine (e anche di grassi) e povero di zuccheri sia semplici che complessi.

I carboidrati non possono essere eliminati totalmente ma devono essere ridotti al massimo, quindi chi inizia a seguire questa dieta deve partire con un periodo di prova (a lunghezza variabile) in cui occorre capire la quantità minima di carboidrati che è necessario assumere per il corretto funzionamento del proprio organismo. Il questa fase il corpo dovrebbe anche abituarsi a consumare prevalentemente i grassi come fonte di energia.

La dieta vera e propria consiste nell’alternanza di due periodi: un periodo detto di scarico (di 5 giorni) deve essere alternato ad un periodo di carico (di 2 giorni). L’alternanza deve continuare per tutta la durata della dieta.

Nella fase di scarico il fabbisogno energetico deve essere coperto quasi totalmente da proteine e grassi. Un esempio di dieta metabolica di Mauro di Pasquale nella fase di scarico prevede un’alimentazione composta esclusivamente da carne, affettati, formaggi, uova e salse. Frutta e verdure (poichè contengono in parte carboidrati) sono quasi totalmente da escludere.

Nella fase di carico invece possono essere introdotti ancora i carboidrati, ma solo per un massimo del 50% del fabbisogno giornaliero (nel periodo di prova avrete per l’appunto definito fino a che percentuale di carboidrati poter scendere). Un esempio di dieta metabolica in questa fase prevede quindi l’assunzione di pasta, riso oppure di un panino a pranzo e l’aggiunta di qualche frutto.

Come si può facilmente osservare la dieta metabolica di Mauro Pasquale non è una dieta equilibrata in quanto elimina alimenti sani (come appunto la frutta e la verdura) a favore di alimenti ricchi di grassi e proteine animali che provocano un aumento del colesterolo e a lungo andare possibili problemi cardiocircolatori. Meglio quindi non scegliere questa dieta in modo autonomo, ma piuttosto affidarsi ai consigli di un buon dietologo!

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Quando si inizia un allenamento, è opportuno adattare il post workout ad una dieta più equilibrata così da seguire un programma costante e da assicurarsi di avere abbastanza carburante per fare tutto. Questo potrebbe significare mangiare prima e dopo l’allenamento, magari in aggiunta al tuo piano alimentare abituale. Scopriamo insieme quali sono gli alimenti opportuni […]

La Dieta di Montignac è un regime alimentare famosissimo che prende il nome dal suo inventore. Caratterizzata da un basso indice glicemico, la dieta Montignac ha uno schema abbastanza specifico. Permette di perdere circa 4-5 kg al mese, ma ovviamente tutto dipende da persona a persona. È opportuno però consultare il proprio dietologo perché è […]

Avere la pressione alta può causare problemi di vario genere o può essere un campanello d’allarme per eventuali patologie. Fortunatamente è gestibile, ma necessita di alcuni accorgimenti. Soprattutto è fondamentale avere una dieta equilibrata e sana per mantenere i valori corretti per il proprio corpo. Cos’è l’ipertensione? L’ipertensione arteriosa è una condizione caratterizzata dall’elevata pressione […]

Le uova sono fondamentali nella nostra dieta grazie alle proprietà incredibili che contengono. A volte però ci si chiede effettivamente quante volte a settimana è possibile consumarle, soprattutto rispettando le proprie esigenze e la propria dieta. Da sottolineare che durante la settimana possono esserne consumate circa 4-5, in base ad alcuni parametri.Se vuoi mantenerti in […]

Con l’aumento delle temperature vorremmo soltanto gustarci un gelato per colazione, pranzo e cena, ma temiamo che questo amato alimento sia pieno di calorie. In realtà non è così: dipende dal gusto che scegliamo. Si tratta di un cibo a basso indice glicemico, ovvero rilascia gli zuccheri lentamente e quindi sazia a lungo. Contiene vitamine […]