Che cos’è la Coprolalia, il disturbo di cui ha parlato Diana Del Bufalo

di Alice Marchese

Diana Del Bufalo durante un’intervista si racconta senza filtri e parla della Coprolalia. “Ho un disturbo: la coprolalia, l’impulso di dire inadeguatezze”. Ha definito così la sua tendenza impulsiva a pronunciare parole oscene o volgari che spesso si manifesta nella sua vita di tutti i giorni. Lo ha fatto in un’intervista al Corriere in cui ha parlato di sé dal punto di vista professionale ma anche prettamente privato, ambito questo segnato appunto dalla particolare attitudine. Questo sintomo si riscontra soprattutto nella sindrome di Tourette, una patologia caratterizzata da disturbi motori e vocali. In tale contesto, l’espressione di questi termini avviene in modo involontario ed inappropriato, risultando invalidante dal punto di vista psicologico e sociale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Diana del Bufalo (@dianadelbufalo)

Coprolalia: ne parla Diana Del Bufalo

“La prima volta che mi è capitato ero nel negozio della ex di mio fratello” ha raccontato l’attrice 32enne ricordando un episodio che ben spiega il disturbo: “Una signora ha chiesto se su una collanina si poteva incidere altro, oltre ai fiori. La ex di mio fratello risponde “no, solo i fiori”. E io dico: ‘Marta, magari la signora ci voleva un bel fallo!’. Mi hanno spiegato che è un ramo della sindrome di Tourette, mi capita quando mi sto annoiando e sono tutti formali”.

Leggi anche: Ha sposato una bambola, l’anno dopo vuole lasciarlo: il motivo…

Cos’è la coprolalia

Ma, esattamente, cos’è la coprolalia di cui ha parlato Diana Del Bufalo? Come si legge sul sito dell’associazione Tourette Roma Onlus, la coprolalia è l’emissione di parole o frasi ritenute offensive nel contesto sociale della persona che le pronuncia. I termini in questione sono emessi fuori da ogni contesto e non esprimono il reale pensiero della persona.

Questo sintomo può riscontrarsi nella sindrome di Tourette, spesso identificata come la “malattia delle parolacce”. La coprolalia va distinta dalle espressioni dovute alla rabbia, dal momento che si devono avere reazioni diverse: se, infatti, la coprolalia è assolutamente fuori dal contesto emotivo, ripetuta nella giornata e durante i discorsi senza un particolare “colore”, le parolacce da rabbia sono invece chiaramente legate a ciò che sta accadendo in quel momento o alle emozioni che sto vivendo.
La coprolalia comporta non pochi problemi sociali e relazionali e la persona vive con una perenne sensazione di mortificazione per un comportamento incontrollabile.

Possibili cause di coprolalia

  • Sindrome di Tourette

Cause rare

  • Encefalite
  • Ictus
  • Schizofrenia

Leggi anche: La Salpingectomia per non avere figli “metodo estremo e irreversibile”


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

2 min

Elaborare la perdita di una persona a noi cara non è mai semplice e le fasi del lutto sono dei momenti estremamente complessi da gestire. Secondo diversi studi, il tutto varia da persona a persona e non è detto che ogni fase sia uguale per tutti. Alcune possono essere più intense, altre possono essere precedute […]

3 min

La stragrande maggioranza delle persone non è  in grado di leggere nei propri sogni così come nel caso degli orologi: ogni volta che proverete  a leggerlo vi dirà un’ora diversa. Se non siete sicuri se state sognando o no, provate a leggere qualcosa. Scopriamo, di seguito, perché. E’ possibile leggere nei sogni? Se non siete […]

5 min

Vi è mai capitato di sognare di mangiare? Ecco cosa significa. Sognare di mangiare è un sogno abbastanza comune nelle persone quello di mangiare, un’esperienza onirica che può indicare uno stato di inquietudine o la volontà di raggiungere ardentemente dei traguardi. Ecco,  di seguito,  quello che la moderna interpretazione dei sogni pensa riguarda ai sogni […]