26 febbraio 2014 |

Micosi della pelle, come riconoscerla e curarla

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Micosi della pelle

Le micosi sono piccole infezioni causate da funghi microscopici chiamati miceti, possono colpire adulti e bambini e si manifestano in varie zone del corpo con sintomi differenti in relazione al tipo di fungo che ha colpito una determinata area della pelle. Di solito si presentano come macchie bianche o rossastre, soprattutto nella fase iniziale, con pellicine e cuticole che si staccano e una costante sensazione di prurito, che non è allarmante ma a lungo andare può anche creare qualche disagio, e non soltanto estetico. Di solito le infezioni fungine sono facili da contrarre soprattutto in ambienti come palestre e piscine, o luoghi frequentati da animali, ma anche una scarsa igiene, umidità e temperature abbastanza alte, come quelle della saune nei centri benessere, possono favorire il proliferare dei miceti. Le aree del corpo più soggette a infezioni fungine sono senza dubbio i genitali, cuoio capelluto e unghie, soprattutto quelle dei piedi, ma in generale le micosi possono colpire qualunque zona della pelle.

Le micosi più comuni

La Tigna

Una delle più fastidiose micosi della pelle è la tigna, provocata da dermatofiti che si nutrono di cheratina, che possono colpire varie zone del corpo: il cuoio capelluto, il tronco i piedi e le mani, le unghie e l’inguine. Accorgersene è semplice perché in queste zone interessate di solito compaiono macule cutanee, che dopo qualche tempo vanno via ma la cura per la tigna è un tantino lunga, e sarà il dermatologo a consigliarvi farmaci e detergenti a uso topico indicati per questo tipo di micosi.

Micosi da muffe e lieviti

Alcune infezioni micotiche sono provocate da lieviti come la Candida Albicans e la Pitiriasi Versicolor già presenti nel nostro corpo, che provocano infezioni soprattutto nelle zone umide deell’organismo: all’interno della bocca, sulle labbra, nella zona genitale e in quella ascellare. Queste infezioni fungine si curano con specifici antimicotici e con pomate ad uso topico, ma ciò che più è importante è la prevenzione. Ad esempio un’alimentazione corretta ed equilibrata ricca di fibre, frutta e verdura, e con un basso consumo di zuccheri, alcolici e lieviti, insieme a un’igiene accurata e a uno stile di vita salutare, aiutano l’organismo a rinforzare il sistema immunitario che terrà lontana l’infezione. Stessa cosa per le micosi da muffe che di solito si manifestano con la formazione di lanugine.

Diagnosi e cura delle micosi della pelle

Anche se questo genere di infezioni non sono allarmanti, e qualunque farmacista è in grado di consigliare un prodotto ad uso topico per alleviare pruriti e fastidi, è sempre meglio consultare un dermatologo in modo tale da individuare esattamente il tipo di fungo che ha procurato l’infezione, da curare con una terapia antimicotica adatta al caso. Se l’infezione non è grave il problema si risolve relativamente in breve tempo con pomate, lozioni e detergenti specifici, in alternativa sarà il medico a prescrivervi un antimicotico.

Potrebbe interessarti anche