13 settembre 2018 |

Tutte le proprietà, i benefici e gli usi dell’equiseto

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Quali sono le proprietà, i benefici e gli usi dell’equiseto? L’equiseto, conosciuto anche come coda cavallina, è una pianta officinale nota fin dall’antichità per le sue proprietà drenanti e diuretiche. Proprio per questo, questa pianta può essere utilizzata anche per prevenire e contrastare ritenzione idrica e cellulite. Ma, quali sono le altre proprietà dell’equiseto?

Equiseto, tutte le proprietà

Diffusa in quasi tutto il mondo, questa pianta della famiglia delle Equisetaceae è nota per gli usi erboristici e in cucina. Se ne conoscono circa 35 specie, di cui alcune anche tossiche. Le specie che non lo sono, invece, possono essere sfruttate per le loro proprietà terapeutiche. Grazie alla presenza di silice, calcio, magnesio, potassio, saponina, glucosidi flavonici e tannini, l’ equisetum arvense è utile per il benessere di unghie e capelli.

Non solo: ha proprietà antinfiammatorie, antibatteriche e antiossidanti e un’azione astringente e protettiva sul sistema cardiocircolatorio. Ottime le proprietà diuretiche, che aiutano nella lotta alla ritenzione idrica. Infine è un buon cicatrizzante e riparatore tessutale, per questo è impiegato anche nella preparazione di prodotti cosmetici per eliminare ed attenuare smagliature e rughe. Insomma, le proprietà dell’equiseto sono davvero tante!

I benefici dell’equiseto

I benefici dell’equiseto sono numerosi. Grazie alle proprietà antibatteriche e antinfiammatorie, questa pianta è utile nel trattamento delle infiammazioni delle mucose della bocca, come la gengivite. Non solo, queste proprietà possono essere sfruttate per curare altre infezioni come la tonsillite e l’herpes labiale. Anche l’acne può trovare giovamento dai preparati cosmetici a base di equiseto. Per le sue proprietà diuretiche, invece, l’equiseto è utile per contrastare la cellulite e la ritenzione idrica.

Ancora, può aiutare per curare disturbi dell’apparato urinario, a prevenire la formazione dei calcoli renali e la fastidiosa cistite. Le sue proprietà rimineralizzanti lo rendono ideale per fortificare i capelli e prevenirne la caduta; anche le unghie fragili trovato giovamento dalle proprietà dell’equiseto per la stessa ragione. Infine, l’equiseto è un alleato delle donne perchè le aiuta a mantenere in salute l’apparato scheletrico, spesso compromesso dalla menopausa. Insomma, una pianta utilissima, di cui sfruttare tantissime proprietà!

Tutti gli usi dell’equiseto

Le proprietà dell’equiseto sono innumerevoli, ma come fare a sfruttarle? Molto dipende dallo scopo: la tisana di equiseto, ad esempio, può essere utile per fare dei gargarismi per combattere il mal di gola, la gengivite e la tonsillite mentre per rafforzare capelli e unghie si può assumere con regolarità l’infuso di equiseto. Per prevenire e trattare i problemi alla vescica e le infezioni dell’apparato genitale, come la cistite, basta versare alcuni cucchiaini di infuso nella vasca da bagno ed immergere le parti intime per trovare subito sollievo. Si può combinare anche con l’assunzione della tisana. I pediluvi con foglie di equiseto, invece, sono utili per rinfrescare i piedi e combattere l’eccessiva sudorazione.

La tisana lasciata raffreddare, invece, si può applicare come tonico antibatterico, astringente e antiossidante su viso e collo per contrastare la formazione delle rughe e prevenire gli inestetismi dell’acne. L’assunzione regolare della tisana di equiseto, poi, aiuta a prevenire la ritenzione idrica e la cellulite. Per un infuso efficace, prendete un cucchiaio raso di equiseto e versatelo in una tazza d’acqua per 10 minuti, dopo averla portata ad ebollizione. Filtrate l’infuso e assumetelo lontano dai i pasti. In alternativa, si possono acquistare le compresse di equiseto in erboristeria per sfruttarne le proprietà per rinforzare unghie, capelli ed ossa.

Leggi anche:

Potrebbe interessarti anche