10 Novembre 2019 |

Tisana alla curcuma: tutti i benefici e le controindicazioni

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Tisana alla Curcuma Biologica & Fairtrade Golden Tonic NUMI Ecco tutto quello che dovreste sapere sui benefici e le controindicazioni della tisana alla curcuma, come prepararla e quali sono le varianti più gustose da poter sorseggiare anche a colazione.

Vediamo le proprietà benefiche di una delle spezie più usate in cucina

La curcuma è una delle spezie che vanta tantissime proprietà benefiche, ecco perché dovremmo conoscerla meglio. Di solito la utilizziamo in cucina per insaporire i piatti di carne o quelli a base di riso: ha un sapore molto delicato e si può usare in tanti modi diversi per renderla più o meno saporita e beneficiare di tutte le sue proprietà che andremo subito a scoprire. Vediamo tutto quello che c’è da sapere sulla tisana alla curcuma, i benefici e le controindicazioni.

Curcuma, le proprietà terapeutiche

Se assunta come tisana, mescolata anche ad altri ingredienti, la curcuma può apportare tantissimi benefici alla nostra salute. Intanto bisogna considerare che questa spezia è una grande fonte di sali minerali, in particolare di ferro, magnesio, zinco, selenio, manganese e rame. Tra le sue proprietà benefiche pare che la curcuma vanti una comprovata azione antitumorale, antiossidante, antinfiammatoria e anche disintossicante per il fegato, ma in generale per il nostro organismo. La curcuma contrasta i radicali liberi, previene problematiche cardiologiche e anche le malattie neurologiche e psichiche.

Tisana alla curcuma: le controindicazioni

Non ci sono grandissime controindicazioni della tisana alla curcuma, anche se la quantità di curcuma consigliata giornalmente non dovrebbe superare i 3 grammi. Tuttavia questa dose è già eccessiva per coloro che per esempio soffrono di calcoli biliari o di patologie costruttive del fegato, per cui prima di assumere questa spezia bisognerà rivolgersi al proprio medico curante. Tutte le tisane a base di curcuma sono controindicate in caso di uso di farmaci chemioterapici e anticoagulanti orali.

Come fare la tisana di curcuma in polvere

Tutte le ricette per la tisana alla curcuma sono molto semplici e veloci. In questo caso vi occorre utilizzare della curcuma in polvere da lasciare bollire per non meno di cinque minuti in un pentolino con dell’acqua. A questo punto basterà lasciare raffreddare la tisana e aggiungere del dolcificante naturale e, a vostro piacere, anche un pizzico di pepe nero. In alternativa potete puntare sulla tisana curcuma e miele, che avrà sicuramente un sapore più gradevole. La tisana può essere consumata sia dopo i pasti che a digiuno la mattina.

Tisana curcuma e cannella: la versione energizzante

Per preparare una tisana energizzante da bere al mattino possiamo puntare su una ricetta particolare come quella della tisana alla curcuma e tè verde, a cui aggiungere poi un pizzico di cannella, una spezia dalle comprovate proprietà anti-age, che renderà il sapore della bevanda ancora più piacevole. Basterà versare in un pentolino d’acqua del tè, un pizzico di cannella e qualche grammo di curcuma e portare l’acqua ad ebollizione.

LEGGI ANCHE:

Curcuma, tutte le proprietà e i benefici di questa spezia