Lucarelli non molla i Ferragnez: “Chiara è meno intelligente di Fedez ma più umana”

di Manuela Zanni


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI


Selvaggia Lucarelli fuori dalla vita dei Ferragnez proprio non ci sa stare: l’ossessione per la vita dell’influencer e del rapper è davvero diventata più forte di lei sicché ha deciso di commentare quanto accaduto negli ultimi mesi nella vita di Fedez e Chiara Ferragni. Scopriamo, stavolta, cosa ha detto sulla (ex) coppia.

Lucarelli analizza il fenomeno Ferragnez

Selvaggia Lucarelli è tornata a parlare dell’ex coppia formata da Chiara Ferragni e Fedez. La giornalista è intervenuta in un episodio del podcast BSMT per analizzare quanto accaduto nella vita dell’imprenditrice digitale e del rapper dopo che lo scoppio dello scandalo pandoro li ha investiti.

“La festa al supermercato fu il primo indizio”

“Non ho monitorato la coppia. Era impossibile non accorgersi di quello che facevano. Lo scoprivo aprendo i giornali, leggendo i siti, guardando Twitter o i social. Tutti i giorni c’erano cose che non mi convincevano”, ha raccontato Lucarelli, “La cosa che mi ha fatto scattare l’allarme arrivò durante il famoso compleanno di Fedez per festeggiare il quale Ferragni affittò un supermercato. La situazione degenerò perché cominciarono a lanciarsi cibo, gli amici postarono dei video e arrivarono le critiche. Fedez esce dal supermercato con Chiara e sua madre e, leggendo il labiale, si capisce che lui dice ‘Diciamo che diamo tutto in beneficenza’. Questa frase scopre un metodo che verrà applicato tantissime volte”.

“Fedez vampiro emozionale”


Le critiche più severe sono quelle rivolte a Fedez, descritto in più di un’occasione da Lucarelli come una falena attirata dalla luce altrui: “Mi aspettavo che la coppia saltasse. Fedez è un personaggio che vampirizza tutto ciò che gli gira intorno. Dopo lo scoppio del ‘pandoro-gate’ ha fatto 40 selfie con i personaggi più disparati nell’arco di una settimana: dal premio Nobel per la pace a Ibrahimovic. Persone alle quali sembrava volere in quel momento rubare un po’ di buona reputazione. La moglie lo illuminava, era sempre splendente, e quando la luce potente di Chiara Ferragni si è spenta di botto, la falena è sparita nel nulla alla velocità di un jet. Credo che Fedez temesse il contagio reputazione. Mi rendo conto di descriverlo come una persona cinica ma è difficile esprimere un giudizio più tenero quando scappi dall’unico momento professionale difficile della vita di tua moglie”.

“La Ferragni non mi ha risposto”

La giornalista ha rivelato inoltre di avere tentato di contattare Ferragni durante la stesura del libro per un’intervista che i legali dell’imprenditrice hanno rifiutato: Ho provato a contattare Chiara Ferragni prima che uscisse il libro ma il suo avvocato mi ha risposto che non avrebbe rilasciato interviste e che mi sarei assunta la responsabilità di quanto avrei scritto. Fedez qualche volta l’ho sentito, abbiamo anche discusso su alcune questioni relative alla beneficenza. Dopo il ‘pandoro-gate’ ho scoperto che mi aveva querelata che lo aveva fatto molto tempo prima perché all’epoca del divorzio da Luis Sal avevo scritto che era stato simpatico, ironico e che Fedez si era comportato da bimbomim***. Adesso ci sarà questo processo in cui si deciderà se ha subito un danno di immagine da questa parola.

“Ferragni meno intelligente di Fedez ma più umana”

“Ferragni e Fedez stanno seguendo schemi diversi: lei vuole tornare a essere quella di prima, non ha tradito se stessa; Fedez lo ha fatto, in questi 7 anni ha interpretato un ruolo che probabilmente gli era scomodo e adesso intende tornare alle origini. Credo che tra i due la più recuperabile possa essere lei, non mi piacerebbe parlare con lui. Lei la vedo più sprovvista di strumenti, forse meno intelligente, e non è un insulto, ma probabilmente più umana” ha, infine, sentenziato la Lucarelli e chi siamo noi per contraddirla?

La nostra riflessione

Magari un bagno di umiltà non le farebbe male anche perché continuare a sentenziare sulla vita altrui continuando a stare seduta sopra un piedistallo prima o poi diventa scomodo, persino per una come persona intelligente e colta come lei.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria