09 Marzo 2021 |

Gli “spaghetti all’assassina”, la ricetta pugliese di Lolita Lobosco

di Manuela Zanni

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
  • Gabriella Genisi ha finalmente reso giustizia al talento delle autrici femminili nel genere narrativo “giallo” finora appannaggio degli uomini.
  • Dalla penna della Genisi  è, infatti, nato il personaggio del commissario Lolita Lobosco  la cui storia, ambientata a bari  viene interpretata da Luisa Ranieri nella mini-serie in quattro puntate “Le indagini di Lolita Lobosco” in ona su RAI Uno la domenica sera.
  • Tra gli intingoli gustosi e salse piccanti che premiano e esaltano i sapori e i profumi pugliesi, sulla scuola di  Andrea Camilleri, “papà” del Commissario Montalbano,  vi proponiamo la ricetta degli spaghetti all’assassina  preparati da Lolita Lobosco nel terzo episodio andato in onda lo scorso 7 marzo.

A tutti gli appassionati del  genere “giallo di casa nostra” non sarà certo sfuggita la ricetta semplice e gustosa degli “spaghetti all’assassina” che la bella Luisa Ranieri, nei panni dell’attraente commissario Lolita Lobosco,   in onda su RAI UNO  la domenica sera, ha preparato portando in televisione Bari e i suoi sapori. Di seguito vi spieghiamo come prepararla per gustare a casa un piatto tipico della tradizione pugliese.

 

 “Spaghetti all’assassina“

Ingredienti (per 4 persone)

  •  350 g di spaghetti
  • 300 g di sugo di pomodoro
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cipolla
  • 1 peperoncino secco
  •  olio extravergine d’oliva
  •  basilico fresco

 

Riscaldate in un pentolino il sugo preparato in precedenza o avanzato (giacchè questa ricetta è all’insegna anche della cucina antispreco alimentare) con un soffritto di cipolla e passata di pomodoro, per mezz’ora. Intanto, in un’altra padella, soffriggete l’aglio con l’olio, aggiungete gli spaghetti e bagnate subito con dell’acqua calda. Mescolate qualche istante per ammorbidire la pasta e poi versate un mestolo del sugo riscaldato. Sbriciolate un peperoncino secco e continuate a bagnare la pasta con l’acqua calda come se voleste risottarla. A fine cottura eliminate l’aglio e aggiungete il resto del sugo. Regolate di sale e ultimate la cottura alzando la temperatura, lasciando bruciacchiare il fondo per rendere croccante e dorata la pasta. Serviteli fumanti decorando con del basilico fresco.