Con l’evento di premiazione degli studenti si è conclusa la 4ª edizione del “Progetto Scuole Gruppo Felsineo” sul tema “La diversità come risorsa”

di Redazione Fast News


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

L’argomento, al centro del Protocollo d’Intesa 2023-2024 firmato con l’Istituto Comprensivo di Zola Predosa, ha stimolato la creatività degli studenti che hanno elaborato i propri progetti utilizzando diverse forme espressive.

251 ragazzi, 9 educatori e 10 docenti di 9 classi. Questi i numeri che hanno caratterizzato la partecipazione della scuola media Scuola Media F. Francia di Zola Predosa al Progetto Scuola di Gruppo Felsineo.

Manufatti, poesie, disegni e video, sono state le modalità scelte dagli studenti per fornire il loro punto di vista sull’argomento “La diversità come risorsa”, previsto per questa quarta edizione dell’iniziativa da protocollo d’intesa siglato tra il Gruppo alimentare e l’Istituto Comprensivo del bolognese.

Nei 13 diversi progetti di approfondimento, declinati in 203 elaborati, è stato utilizzato un approccio interdisciplinare che, mettendo al centro i temi dello sviluppo sostenibile, ha facilitato la riflessione, l’analisi critica e l’integrazione di diverse prospettive da parte degli studenti.

A sancire la conclusione del percorso progettuale, la cerimonia di premiazione dei vincitori che si è tenuta sabato 1° giugno nella Scuola Media di Zola Predosa. Ad aggiudicarsi le menzioni sono stati la classe 2B e, singolarmente, Livia Palma (2E), Jacopo Jacoub (2C), Bianca Paolinelli (1E). Aurora Banzi, il cui lavoro era già stato premiato nell’ambito del contest 2022/23, ha ricevuto il premio “Copertina Bilancio di Sostenibilità 2023” del Gruppo Felsineo.

Oltre alle classi e agli alunni premiati come vincitori del progetto, Gruppo Felsineo ha voluto sottolineare l’impegno e la partecipazione di studenti e insegnanti con un riconoscimento per la scuola, che permetterà la realizzazione di un laboratorio dedicato al riuso, all’arte e all’inclusione.

Ogni partecipante ha, infine, ricevuto un’originale sacca dipinta a mano dagli ospiti del Centro Diurno Modiano di Sasso Marconi, con il quale il Gruppo Felsineo collabora da diversi anni in attività laboratoriali di cucina.

“La capacità dei ragazzi di esprimere creativamente e in modo versatile contenuti importanti e complessi ci ha emozionato anche quest’anno – sottolinea Emanuela Raimondi, Chief Financial Officer & CSR Director di Gruppo Felsineo – Siamo orgogliosi di aver avviato questo progetto che in ogni edizione ci permette di rafforzare il contatto con le nuove generazioni, fornendo un contributo per stimolare in loro riflessioni critiche su temi di sostenibilità ambientale, economica e sociale che, come Società Benefit, sono parte integrante del nostro modo di agire”.


Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

Con l’avvio dell’estate, Fondazione AIRC pone l’attenzione sui comportamenti più adeguati a proteggere la pelle dagli effetti dannosi dei raggi ultravioletti, i raggi UVA e UVB. L’esposizione eccessiva alla luce ultravioletta, per lo più veicolata dal sole, rappresenta il principale fattore di rischio ambientale per i tumori della pelle che colpiscono maggiormente con l’avanzare dell’età. […]

Bologna, Italia, 18 giugno 2024 – it.com Domains, WMF – We Make Future e Hosting Solutions hanno accolto Flazio, la principale azienda italiana specializzata nella creazione di siti web con l’intelligenza artificiale, nella partnership annunciata lo scorso anno. Insieme continueranno a fornire alle startup italiane gestite da donne le risorse e le competenze necessarie per […]