Bonus genitori divorziati o separati, come richiedere gli 800 euro

di Romina Ferrante

Presto i genitori separati o divorziati potranno richiedere per i loro figli con handicap grave, minorenni o maggiorenni, un contributo fino a 800 euro al mese.

È stato, infatti, pubblicato all’interno della Gazzetta Ufficiale del 26 ottobre 2022 il testo integrale del decreto attuativo (23 agosto 2022) che autorizza la nuova misura.

L’obiettivo è quello di offrire un sostegno economico ai genitori con un basso reddito, separati o divorziati, che non abbiano ricevuto, in tutto o in parte, l’assegno di mantenimento a causa della pandemia.

Grazie al Fondo istituito con il D. L. n. 41/2021 per il bonus sono stati stanziati complessivamente 10 milioni di euro.

In attesa che siano attivate procedure telematiche per effettuare la richiesta, vediamo insieme quali sono i requisiti e come accedere al nuovo bonus.

A chi spetta il bonus?

Il contributo è riservato ai genitori che provvedono al mantenimento proprio e dei figli minori, o dei figli maggiorenni portatori di handicap grave, conviventi, che non abbia ricevuto, del tutto o in parte, l’assegno di mantenimento a causa dell’inadempienza del genitore o del coniuge o del convivente che vi era tenuto, per via dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 (periodo che va dall’8 marzo 2020 al 31 marzo 2022), per una durata minima di novanta giorni o per una riduzione del reddito di almeno il 30 per cento rispetto a quello percepito nel 2019.

Quali sono i requisiti?

Per ricevere il bonus è necessario che sussistano le seguenti condizioni:

  • convivenza del genitore con figli minori o maggiorenni portatori di handicap grave alla data della mancata percezione dell’assegno dopo l’8 marzo 2020;
  • handicap grave del figlio (ovvero necessita di un intervento assistenziale permanente, continuativo e globale nella sfera individuale o in quella di relazione ai sensi dell’art. 3 comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104);
  • reddito del richiedente relativo all’anno di mancata o ridotta corresponsione del mantenimento inferiore o uguale a 8.174 euro.

Come sarà erogato il bonus?

Il bonus genitori separati o divorziati sarà erogato in un’unica soluzione e corrisponderà all’importo non versato dell’assegno di mantenimento, fino a un massimo di 800 euro e per un periodo non superiore ai 12 mesi.

Il contributo sarà versato in base alla disponibilità del fondo rispetto al numero dei beneficiari e fino ad esaurimento delle risorse stanziate.

Come presentare domanda?

Il genitore interessato potrà presentare domanda collegandosi sul portale www.famiglia.gov.it attraverso la procedura guidata in fase di attivazione.

Nell’istanza dovrà essere indicato l’importo dell’assegno di mantenimento e la quota delle somme non versate nel periodo dell’Emergenza Covid-19 (8-31 marzo 2022), il reddito dell’ex-coniuge, la dichiarazione che attesti l’inadempienza.

Sarà poi onere del Dipartimento a verificare la documentazione presentata e dopo aver consultato l’Agenzia delle Entrate in merito al reddito dell’ex-coniuge e gli uffici giudiziari per l’accertamento dell’importo dovuto.

Per tutti i dettagli consulta il testo del decreto.

LEGGI ANCHE: Bonus figli, chi ha diritto all’assegno unico? e Bonus patente fino a 2.500 euro: come funziona?


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria