12 Giugno 2022 |

Come rinfrescare casa senza aria condizionata

di Alice Marchese

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Con l’arrivo della bella stagione e con l’aumento delle temperature l’unico desiderio è quello di raffreddare l’ambiente circostante. Ma lo si può fare senza aria condizionata? Scopriamo alcuni rimedi casalinghi.

Chiudere le finestre

Quando fuori fa molto caldo, una finestra aperta rischia di far aumentare la temperatura all’interno. Tenete invece le finestre spalancate durante la notte per far circolare aria fresca, chiudendole al mattino insieme a serrande e persiane, per riaprirle dopo il tramonto.

Potete anche collocare delle piante da balcone sulle finestre: assorbiranno parte del calore prodotto dal sole. Schermare gli interni dai raggi diretti del sole è la regola più importante: l’ombra è la nostra principale alleata in questa impresa.

Usate i ventilatori

Se proprio non potete rinunciare ai ventilatori, usateli in maniera strategica: piazzateli relativamente vicino a voi per poterli tenere al minimo, spegneteli quando uscite dalla stanza. Eventualmente potete optare per quelli a soffitto. Questi utilizzano molta meno energia di un condizionatore. In più, questo apparecchio risulta vantaggioso anche sul piano economico.

Le regole in cucina

Spegnete il forno ed evitate qualsiasi fonte di calore. Approfittate invece, se ce l’avete, del microonde. Per quanto riguarda la cucina, c’è sempre un modo per preparare qualcosa di buono senza ricorrere al calore. Potete optare per qualcosa di più leggero come un’insalata, o il prosciutto e melone o la classica caprese con mozzarella e pomodoro.

Ricordate anche che mangiare cibi freddi aiuta a mantenere bassa la temperatura corporea, così come bere liquidi freddi (ma non troppo). Via libera dunque a insalate, zuppe fredde, angurie e meloni ben refrigerati.

Spegnete le luci

Spegnete le luci, specialmente le tradizionali lampadine a incandescenza, che producono molto calore. Tutti gli strumenti elettronici, anche se lasciati in stand-by, producono una minima quantità di calore: una ragione in più, oltre al risparmio energetico, per spegnere e staccare tutti gli elettrodomestici che non state utilizzando.

Fate una doccia fresca

Fate una doccia fresca. Sarebbe più efficace e gradevole fare un bagno al mare o in piscina. Se non ne avete la possibilità, una breve doccia fresca sortirà l’effetto desiderato. In alternativa, immergete i polsi e le mani nell’acqua fredda: poiché i vasi sanguigni in queste parti del corpo sono molto superficiali. La sensazione di refrigerio si comunicherà rapidamente al resto del corpo.

Tetto verde per raffreddare casa

Ci sono altri metodi alternativi per raffreddare la casa. Pensate ad un ‘tetto verde‘. L’utilizzo di un manto vegetale sulla copertura, e anche sulle pareti verticali, permette un risparmio energetico. Infatti migliora l’isolamento termico della copertura, ed in estate limita il calore che penetra attraverso le superfici dell’edificio. I nuovi sistemi superano i problemi d’infiltrazione e umidità. Informatevi da una ditta specializzata in tetti verdi per un preventivo di fattibilità.

Se avete un giardino, piantate alberi in modo strategico. Lasciate che la natura vi aiuti a sopportare il caldo e a ridurre le bollette. Alberi e piante cedue collocati lungo le pareti est e ovest della vostra casa, d’estate produrranno l’ombra desiderata, mentre in inverno lasceranno passare i raggi del sole. In generale, avere piante su terrazzi e balconi aiuta ad assorbire il calore esterno.