22 Settembre 2016 |

Come pulire alla perfezione carta da parati e tappezzeria

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Come pulire alla perfezione carta da parati e tappezzeria? Ve lo spieghiamo in questa guida pratica e sicura per una tappezzeria sempre nuova e brillante.

La carta da parati è da sempre considerata “difficile” da manutenere e pulire, il che non corrisponde ad una assoluta bugia. Per pulire la carta da parati e la tappezzeria bisogna avere infatti delle accortezze in quanto questo accessorio per la casa può essere tanto indistruttibile, quanto delicato. La carta da parati infatti teme il calore forte, l’umidità e alcuni prodotti chimici.

Ecco come pulire alla perfezione carta da parati e tappezzeria.

Prima di tutto, bisogna procurarsi:

  • spolverino
  • panni bianchi
  • una spugna naturale (evitare spugne colorate, in quanto possono depositare i coloranti su pareti di colore chiaro)
  • 2 secchi, uno riempito con soluzione detergente e uno pieno di acqua pulita per il risciacquo
  • guanti di gomma per proteggere le mani
  • uno sgabello
  • del nastro adesivo gommato per isolare eventuali parti di legno come infissi e altro.

Procedimento
In un secchio, miscelare una soluzione per pulire le pareti con:

  • 1 litro di acqua calda e detersivo liquido per piatti

Per le pareti più molto sporche, avrete bisogno di una soluzione alcalina forte, ma mi raccomando fate sempre un test su una zona nascosta della tappezzeria, prima di procedere. Aggiungere dunque uno dei seguenti ingredienti per una pulizia forte:

  • 1 tazza di ammoniaca
  • 1 tazza di aceto bianco
  • 1 tazza di bicarbonato

Riempite il secondo secchio con acqua pulita da utilizzare per il risciacquo. Cambiare l’acqua di risciacquo e pulizia quando vi sembra sporca.

Polvere

La polvere è la più facile da rimuovere con lo spolverino. Attenzione, perchè a volte la polvere sulla carta da parati si mimetizza molto bene e quindi, spolverate ben bene, prima di lavare la carta da parati.

Per la tappezzeria utilizzate l’estensione di un aspirapolvere per rimuovere la polvere e le ragnatele dalle fibre e gli angoli.

Lavaggio della carta da parati

Ciò che bisogna evitare accuratamente durante il lavaggio della carta da paratie tappezzeria è il gocciolamento di acqua sporca. Per non correre rischi, il lavaggio deve essere fatto dal basso verso l’alto. In questo modo, le eventuali gocce cadranno sulla carta da parati già pulita e sarà semplice asciugarle.

Immergere la spugna naturale nella soluzione di lavaggio e strofinare delicatamente il muro per evitare di rimuovere la vernice. Lavare piccole aree per volta che rilaverete subito con acqua pulita. Infine, tamponate l’eccesso di umidità con i panni bianchi.

Attenzione: l’arresto del lavaggio a metà parete può causare aloni e macchie indesiderate. Fate perciò una parete per volta.

Meglio evitare infine, i detergenti abrasivi – polveri abrasive o soft scrub detergenti per pulire – sulla carta da parati. I granuli abrasivi, infatti, possono graffiare e rovinare il rivestimento della tappezzeria in modo permanente.

Avete abbondato con l’acqua? Facile: usate il phon ad aria fredda e asciugate perfettamente le macchie!

Potrebbe interessarti anche