Come proteggersi dai fulmini, la guida per non rischiare

di Alice Marchese

I fulmini sono estremamente pericoli ed è bene proteggersi da questi. Il fenomeno, fa sapere l’Istituto Superiore di Sanità, si verifica nel nostro Paese soprattutto nei mesi di luglio e agosto. Le aree più colpite sono il Friuli, la regione dei laghi lombardi, la zona di Roma e in genere i rilievi prealpini e appenninici. Ecco una guida per non rischiare di essere colpiti da un fulmine.

Cosa fare se qualcuno viene colpito?

Il fulmine provoca spesso un infarto. Se colpisce qualcuno che si trova con noi la prima cosa da fare è controllare se la persona sta respirando e ha un battito cardiaco. I punti migliori per controllare il polso sono l’arteria carotide nel collo e l’arteria femorale nell’inguine.

Se la persona respira normalmente, è bene controllare se ci siano altre possibili lesioni. I fulmini possono causare ustioni, shock e talvolta traumi contusivi. Fondamentale trattare ciascuna di queste lesioni fino all’arrivo dei soccorsi: se l’area è fredda e bagnata, i medici consigliano di coprirla con uno strato protettivo, come una giacca, una coperta o un telo di plastica per aiutare a ridurre l’ipotermia (temperatura corporea anormalmente bassa).

“Se la persona non respira – afferma il Centers for Disease Control and prevention- occorre iniziare immediatamente la manovra di respirazione bocca a bocca. Se non ha polso, dunque iniziare dunque anche le compressioni toraciche (RCP) per poi continuare gli sforzi di rianimazione fino all’arrivo dei soccorsi”.

Evitare l’acqua

«NON fare il bagno, la doccia, lavare i piatti o avere qualsiasi altro contatto con l’acqua durante un temporale perché i fulmini possono viaggiare attraverso l’impianto idraulico di un edificio. Il rischio che i fulmini viaggino attraverso l’impianto idraulico potrebbe essere minore con tubi di plastica che con tubi di metallo. Tuttavia, è meglio evitare qualsiasi contatto con l’impianto idraulico e l’acqua corrente durante un temporale per ridurre il rischio di essere colpiti». Lo riporta il Messaggero.

Non toccare apparecchiature elettroniche

“NON utilizzare oggetti collegati a una presa elettrica, come computer, laptop, sistemi di gioco, lavatrici, asciugatrici o fornelli. I fulmini possono viaggiare attraverso sistemi elettrici, sistemi di ricezione radiotelevisiva e qualsiasi filo metallico o sbarra in pareti o pavimenti in cemento. Equipaggia la tua casa con protezioni contro le sovratensioni per tutta la casa per proteggere i tuoi elettrodomestici”.

Evitare finestre, porte, portici e cemento

«Stai lontano da finestre e porte e stai lontano dai portici. NON sdraiarsi su pavimenti in cemento o appoggiarsi a pareti di cemento durante un temporale. I fulmini possono viaggiare attraverso qualsiasi filo metallico o sbarra in pareti o pavimenti in cemento».

Non utilizzare telefoni con cavo

«I telefoni con cavo NON sono sicuri da usare durante un temporale. NON usarli. Tuttavia, è sicuro utilizzare telefoni cordless o cellulari durante un temporale».

Suggerimenti per la sicurezza all’aperto

Sebbene nessun luogo all’esterno sia sicuro durante un temporale, è possibile ridurre al minimo il rischio valutando in anticipo la minaccia di fulmini e intraprendendo le azioni appropriate:

La prudenza

«Controlla le previsioni del tempo prima di partecipare ad attività all’aperto. Se le previsioni prevedono temporali, posticipa il tuo viaggio o attività, o assicurati che sia prontamente disponibile un riparo sicuro adeguato».

Ripararsi al chiuso

«Ricorda la frase: “Quando ruggisce il tuono, vai in casa”. Trova un rifugio sicuro quando senti un tuono. I rifugi sicuri includono case, uffici, centri commerciali e veicoli con tettuccio rigido con i finestrini alzati».

Cercare subito riparo, anche se all’aperto

«Se vieni sorpreso in un’area aperta, agisci rapidamente per trovare riparo. La prima cosa da fare è allontanarsi dal pericolo. Accovacciarsi o abbassarsi a terra può ridurre le possibilità di essere colpiti, ma non allontana del tutto dal pericolo».

Leggi anche: “Cosa fare in caso di tempesta di fulmini? 5 consigli utili”


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria