Cloud Skin, come realizzare il make-up che rende la pelle come una nuvola

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Cloud Skin, la “pelle a nuvola” è uno dei trend del 2023. Combinando opacità e luminosità, questo make-up consiste un finish matte più morbido e sfumato. Esalta, così l’aspetto naturale della pelle. Per riuscirci, basta seguire alcuni semplici passaggi e, soprattutto, attingere dai segreti dei make-up artist.

Cosa è la Cloud Skin?

Questo termine è stato coniato da Dominic Skinner, MUA Senior di MAC Cosmetics: rielabora una tendenza che ha segnato gli anni Novanta, con quelle che, nel corso del 2022, sono diventate vere e proprie ossessioni su TikTok e in passerella (come la Laminated Skin). Il segreto sta, anzitutto, nel comprendere quali aree del nostro viso necessitino realmente del fondotinta, senza applicarlo dove le zone sono già meno porose e lucide.

Pelle traslucida e bagliore esterno: illuminare con una finitura impeccabile, proprio come una nuvola. Chiamarla Cloud Skin, secondo Skinner, è l’ideale, perché l’effetto è multidimensionale. La chiave è un prodotto spesso sottovalutato: la cipria. Si posiziona in modo specifico, con un tocco di fondotinta e si usa anche un olio per il viso. Si crea l’impressione di una nuvola perché c’è una polvere opaca, che incontra l’umidità del fondotinta. Un mix di leggerezza e morbidezza.

Come creare il make-up pelle a nuvola

Per avere una perfetta Cloud Skin, bisogna anzitutto preparare bene la pelle. Si lava il viso con un detergente idratante e si asciuga tamponandolo. Quindi si applica il siero e si massaggia bene. A questo punto, via libera al primer, ma con moderazione. Ne serve uno opacizzante, sulle aree che tendono a diventare grasse. Subito dopo si stende un qualsiasi fondotinta leggero, applicandolo dal centro del viso: bisogna usare un pennello soffice, per “picchiettare“.

Nella tecnica della pelle a nuvola, bisogna poi usare la polvere fissante sotto gli occhi, il naso e la fronte, ma anche sulle cavità delle guance, per aggiungere dimensioni. Si può anche “osare” con un po’ di correttore idratante, sfumando con un pennello morbido, prima di ricoprirlo con altra cipria.

Il tocco finale è un pizzico si illuminante traslucido su guance, occhi e arco di cupido. Il fard, ma solo un po’, va messo sull’angolo esterno delle guance. Per quanto riguarda gli occhi, meglio tenerli più neutri possibile: un po’ di mascara trasparente e gel per sopracciglia. Sulle labbra, solo una tinta delicata. La tua Cloud Skin è pronta!

Foto: Depositphotos.com.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria