25 Luglio 2011 |

Pulizia viso fatta in casa: come dall’estetista!

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Una buona pulizia del viso eseguita in casa deve seguire questi 6 importanti passaggi:


  1. Detersione profonda
  2. Idratazione con il vapore
  3. Esfoliazione con lo scrub
  4. Applicazione di una maschera
  5. Applicazione rivitalizzante con tonico
  6. Massaggio con crema idratante

Macchina per pulizia viso con vapore

49.95 € 39.99 €
Sconto del 20%

Spazzola elettrica per pulizia viso

59.90 € 29.99 €
Sconto del 50%

Pulizia viso black mask

Detergere senza sapone

Il primo step di un buon trattamento di pulizia del viso prevede un lavaggio con un detergente senza sapone. Dopo aver sciacquato con acqua tiepida il viso, il detergente si applica con movimenti circolari, massaggiando viso e collo. Dopo alcuni minuti di detersione profonda che sciolga le impurità e i residui di trucco e grasso, si pulisce delicatamente la pelle con batuffoli di cotone e si risciacqua con acqua tiepida.

Nuvole di vapore

Il vapore idrata e ammorbidisce la pelle, aprendo i pori per una migliore eliminazione del sebo in eccesso che causa l’acne, i brufoli e i punti neri. Dopo il trattamento con il vapore, infatti, i brufoli e punti neri possono essere rimossi più facilmente. Ecco come vaporizzare correttamente la pelle del viso:

Dopo aver riempito una bacinella o un lavabo con acqua bollente e fumante, coprire la testa con un asciugamano pulito e sporgersi a circa 20 cm di distanza dall’acqua, per assorbire il vapore nel modo giusto. Restare in questa posizione per circa 5 – 10 minuti e asciugare con un asciugamano morbido. Se si devono rimuovere i punti neri e i brufoli, coprire le dita con pellicola.

Eliminare le cellule morte con lo scrub

Il terzo passaggio della pulizia del viso prevede un trattamento scrub. Le creme scrub contengono sostanze detergenti e microgranuli in grado di rimuovere le cellule morte causa dell’opacità della pelle. Dopo un trattamento scrub, infatti, il viso appare più morbido e levigato. In particolare, gli scrub studiati appositamente per le pelli grasse o con acne contengono una base detergente più forte, mentre, quelli per la pelle secca, sono formulati con una base cremosa e aggiunta di oli specifici. Gli scrub vanno applicati dopo aver inumidito il viso con acqua calda, massaggiando delicatamente le parti più ruvide, con la punta delle dita. Tali movimenti circolari vanno ripetuti per circa 1 – 2 minuti, evitando il contorno occhi, dove la pelle è delicata. Il viso va risciacquato con acqua tiepida.

Una maschera  in tutto relax

Le maschere per il viso non sono tutte uguali: esse vanno scelte in relazione al proprio tipo di pelle. Per la pelle grassa, sarà meglio scegliere una maschera a base di argilla. Con una pelle normale o secca, invece, bisognerà scegliere una maschera idratante con olio di jojoba o mandorle dolci.

Le maschere vanno tenute per circa 15 – 30 minuti e, comunque, seguendo le istruzioni riportate sul prodotto. Un’applicazione ideale della maschera sulla pelle pulita e rilassata, si ottiene mettendosi in completo relax e applicando sugli occhi le classiche fette di cetriolo o impacchi freschi per rilassare il contorno occhi. La maschera va, infine, eliminata con acqua calda alternata da spruzzi di acqua fredda. Ciò contribuirà a richiudere i pori della pelle pulita e rinfrescare il viso. La pelle va asciugata con un panno morbido e pulito.

Elasticizzare con un buon tonico

Un passaggio importante e che spesso viene trascurato è l’applicazione di un buon tonico che rinvigorisca la pelle. Anche i tonici vanno scelti con attenzione: se la pelle del viso è secca, per esempio, sarà meglio scegliere un tonico delicato e senza alcool. Il tonico va passato su ogni parte del viso con un batuffolo di cotone, prestando attenzione alle zone grasse, come mento fronte e naso.

Il massaggio con la crema idratante

La crema idratante rende la pelle liscia e reidratata dopo il lungo trattamento di pulizia e detersione. Massaggiando lentamente, con movimenti circolari ogni parte del viso, si aumenta la circolazione sanguigna che restituisce una carnagione luminosa e asciutta.

Attenzione al contorno occhi

Il contorno occhi va trattato appositamente con una crema adatta, applicata delicatamente e con piccoli colpetti dell’anulare. L’azione di piccoli tocchi svolge una funzione di digitopressione intorno agli occhi che aiuta ad alleviare il gonfiore delle palpebre.

Potrebbe interessarti anche