19 Settembre 2014 |

Asciugare e acconciare i capelli con il diffusore, ecco come fare

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Asciugare i capelli con il diffusore. Se i capelli sono ricci e tendono al secco e al crespo, il diffusore è uno strumento indispensabile per salvaguardare la salute del capello: si attacca all’asciugacapelli e protegge i capelli dal calore diretto che potrebbe rovinarli. Utile per qualsiasi tipo di capelli: ricci, lisci, trattati con tinte, il diffusore non li danneggia perché li asciuga in modo delicato. Vediamo come usare al meglio il diffusore per i capelli per ottenere dei ricci voluminosi e dall’effetto naturale.

Tutte le donne, non solo quelle coi capelli ricci possono utilizzare il diffusore per acconciare i capelli. La caratteristica di ogni diffusore sono le particolari punte, studiate per sollevare delicatamente i capelli ed asciugarli anche alla radice. Per prima cosa dovete lavare i capelli e applicare un balsamo protettivo. Scegliete dei prodotti che combattono l’effetto crespo per proteggere la forma naturale dei ricci. La soluzione ideale è asciugare i capelli a testa in giù per poter ottenere dei capelli voluminosi. Mettete il diffusore a velocità medio/bassa, evitando di indirizzare un getto di aria troppo calda direttamente sulle punte dei capelli.

Prima di procedere all’asciugatura definite le eventuali righe della vostra piega, in mezzo oppure di lato, oppure tirate i capelli all’indietro aiutandovi con un pettine a denti larghi. Poi asciugate i capelli stropicciandoli continuamente con la mano per creare e definire il riccio. Fatelo fino a quando non cominceranno ad essere quasi asciutti, poi non toccateli più con le mani. Lasciate le punte umide, l’importante è avere la cute completamente asciutta, così otterrete dei capelli morbidi e ondulati. Una volta terminata l’asciugatura, potete tirare su i capelli che risulteranno voluminosi e ben definiti e applicate un prodotto a base di semi di lino o un prodotto per dare lucentezza e morbidezza ai capelli.

Paola Medori