Violenza sulle donne: a Catania lo scontrino del pane per chiedere aiuto

di Manuela Zanni

A Catania lanciato uno scontrino in sostegno delle donne vittime di violenza: così potranno chiedere aiuto. “Se sei donna e subisci violenza chiama questo numero“: è il messaggio riportato, insieme ai numeri utili per chiedere aiuto, in un scontrino che si può ritirare in un panificio di Catania. Parole semplici ma in grado di cambiare la vita di molte donne.

Le iniziative per la Giornata nazionale contro la violenza sulle donne

Nelle scorse ore la titolare di un panificio del Centro del capoluogo etneo, Forno Biancuccia, ha firmato il protocollo.  Per troppe donne la violenza è pane quotidiano, frutto della collaborazione con Flai Cgil e il centro antiviolenza Thamaia nell’ambito di iniziative per la Giornata nazionale contro la violenza sulle donne.

Come già anticipato, lo scontrino lanciato riporterà i numeri di telefono necessari alle donne vittime di violenza per ottenere un aiuto. In particolare i seguenti:

  •  il 1522 , numero gratuito del servizio pubblico che è attivo 24 ore su 24;
  • 0957223990, ovvero il recapito del centro anti violenza Thamaia.
scontrino

scontrino

Valeria Messina: “Per troppe donne la violenza è pane quotidiano”

“Ogni momento – spiega Valeria Messina di Forno Biancuccia – può essere utile per contrastare una cultura ancora estremamente sessista, discriminatoria e violenta nei confronti delle donne, perché ancora, purtroppo, ‘per troppe donne la violenza è pane quotidiano’”.

Come è nata l’iniziativa

Secondo quanto spiegato da Angela Battista, responsabile del coordinamento donne della Flai Cgil Sicilia, l’iniziativa nasce “dall’esigenza di mettere in campo misure di contrasto contro un fenomeno diventato purtroppo strutturale”, con riferimento appunto alla violenza sulle donne.  In questo campo, secondo Battista, “il mondo del lavoro deve lanciare messaggi concreti e importanti”.

L’informazione è il primo passo verso la salvezza

“Questo protocollo – sottolinea Anna Agosta, presidente del centro antiviolenza Thamaia di Catania – è un ulteriore tassello di attività di contrasto di violenza sulle donne. Nasce da un precedente accordo con Forno Biancuccia dell’anno scorso che è una buona prassi da potere replicare. Lo scontrino uscirà con il numero verde nazionale, 1522, e quello di Thamaia, 0957223990. Questo permetterà di potere raggiungere quante più persone possibile e a dare informazioni utili alle donne che subiscono violenza“.

 

LEGGI ANCHE: Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne 

Altre iniziative in Sicilia

La progettualità nasce dall’impegno del coordinamento donne Flai Sicilia, la cui responsabile è Angela Battista, nell’ambito della Giornata contro la violenza sulle donne. Altri panifici saranno dunque contattati a Catania e non solo, affinché firmino il protocollo che prevede la formazione per lavoratrici e lavoratori; quest’ultimo è oramai un’ opportunità concreta, che nasce anche grazie a un accordo quadro a livello europeo recepito in diversi accordi interconfederali ( convenzione ILO 190 ), fino ad arrivare a norme specifiche all’interno della contrattazione di secondo livello, senza dimenticare le leggi esistenti e rendendo operativa nei luoghi di lavoro la piattaforma di genere BELLECIAO della Cgjl.  “Questo protocollo rappresenta per l’associazione un momento significativo per il contrasto alla violenza maschile sulle donne. Poter partecipare alla formazione interna alle aziende, che sono un luogo in cui la violenza si consuma e puó emergere, è certamente un ulteriore passo verso il cambiamento culturale che noi auspichiamo” ha commentato Anna Agosta di Thamaia. Anche Palermo e Messina stanno organizzando iniziative analoghe, raccogliendo le prime adesioni dei panifici.

LEGGI ANCHE: Giornata mondiale violenza contro le donne, il palinsesto Rai

 


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

2 min

Una dei maltrattamenti che ha preso piede negli ultimi anni è la violenza online.  Si tratta di abusi che si verificano principalmente sui social e sulle applicazioni di messaggistica. Ma non solo: si manifesta anche nel controllo ossessivo dei computer, cellulari del proprio partner. Ci sono dei segnali chiarissimi e assolutamente da non sottovalutare. Leggi […]

3 min

Alla vigilia della Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne (25 novembre), i carabinieri del Comando Provinciale di Napoli hanno stilato un bilancio dei risultati conseguiti nel contrasto alla più odiosa forma di reato. Con i numeri, anche un video per entrare “virtualmente” nelle case dei Napoletani e, perché no, anche negli smartphone. I numeri terrificanti […]