Neonato morto a Roma, parla la madre: “Ospedale mente”

di Redazione

Torniamo a parlare del caso del neonato morto all’ospedale Pertini di Roma, forse soffocato dalla stessa madre che si è addormentata durante l’allattamento. Forse, perché restiamo in attesa di conoscere l’esito dell’autopsia che accerterà l’esatta causa del decesso.

Intanto, al Messaggero, la mamma ha rilasciato una dichiarazione: “Sto leggendo le dichiarazioni rilasciate dalla ASL 2 dicono che hanno garantito tutta l’assistenza necessaria, che alle puerpere viene fatta firmare un’autorizzazione a tenere i figli con loro… Bellissime parole, peccato non siano veritiere”.

“Più volte ho chiesto in reparto di essere aiutata perché non ce la facevo da sola e di portare per qualche ora il bambino al nido per permettermi di riposare, eppure mi è stato detto sempre di no – ha aggiunto – non è che si giustificassero in qualche modo. Dicevano che non era possibile e basta. E io rimanevo lì a dovermi occupare di tutto. Dovevo allattare il piccolo, cambiarlo, riporlo nella culletta accanto al letto, e ho dovuto farlo anche subito dopo il parto anche se ero sfinita”.

Ospedale Sandro Pertini di Roma.

LEGGI ANCHE: Neonati e allattamento sicuro al seno, 5 consigli dei pediatri

L’intervento del Ministero della Salute

Anche il ministero della Salute ha deciso di approfondire il caso, chiedendo una relazione dettagliata alla Regione Lazio. Ieri, invece, le dichiarazioni del padre del piccolo: “Le si erano rotte le acque alle 4 della notte, ha poi trascorso 17 ore in travaglio prima di partorire. Era sfinita, ma le hanno subito portato il piccolo per l’allattamento e hanno anche preteso che gli cambiasse il pannolino da sola. Ma lei non si reggeva in piedi”, ha detto al Messaggero.

“Lei stessa aveva implorato più volte il personale del reparto di portare il piccolo al nido per qualche ora per potere riposare un po’. Non ce la faceva più. Ma la risposta era sempre ‘no, non si può'”, ha aggiunto.

Sei su Telegram? Ti interessano le nostre notizie?  Iscriviti, cliccando qui!

Foto da depositphotos.com.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

2 min

Wedding Tourism, tutti pazzi per le nozze in Italia Sempre più stranieri, quindi, si rivolgono al wedding tourism per organizzare le proprie nozze in Italia. I dati provengono dall’Osservatorio Destination Weddings in Italy, condotto da Centro Studi Turistici e finanziato dal ministero del Turismo. Secondo Businesswire, il mercato globale del destination wedding ha raggiunto un […]

3 min

Bianca Balti ha raccontato in lacrime lo spavento dopo il messaggio in cui la scuola le comunicava di aver preso precauzioni a seguito di attività della polizia nel quartiere. Scopriamo, di seguito, cosa è successo. Cosa è successo a Bianca Balti (e alla figlia) Bianca Balti con  le lacrime agli occhi e la voce rotta […]

2 min

“Un’azione mirante a umiliare e a uccidere una comunità attraverso singolari e talvolta sistematici atti perpetrati in questo o quel villaggio”. Così un rapporto inviato all’Agenzia Fides, firmato da don Justin Nkunzi, Direttore della Commissione “Giustizia e Pace” dell’Arcidiocesi di Bukavu, capoluogo del Sud Kivu, descriveva fin dal 2007  l’uso strumentale delle violenze sessuali come […]