Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Come disintossicarsi dai social network in pochi passi

Società - 6 giugno 2017

Siamo abituati a raccontare sui social le nostre giornate, le vacanze al mare e i momenti di svago, eppure qualcuno sente il bisogno di staccare la spina. Ecco i nostri consigli su come disintossicarsi dai social network in pochi passi. Volete provare ad accettare questa sfida?

Può trattarsi di una vacanza al mare, di una serata con le amiche o di un momento di vita privata: non facciamo più niente senza raccontarlo sui social con un post o uno scatto. Qualcuno però sente il bisogno di disintossicarsi e spesso le vacanze sono un’ottima occasione per spegnere il telefono, togliere la sincronizzazione delle mail e scollegare tutti i social network. Ma poi succede qualcosa di interessante – un tramonto, un pensiero, un momento bello – e subito sentiamo il bisogno di condividerlo con i nostri amici virtuali. Se anche voi volete provare a staccare la spina, ecco qualche dritta su come disintossicarsi dai social network in pochi passi.

I social network possono creare dipendenza

Alcuni utilizzano i social per lavoro, altri per divertimento, qualcun altro per entrambi i motivi; in ogni caso un uso prolungato e costante può provocare qualche piccolo effetto collaterale, in alcuni casi addirittura una vera e propria dipendenza da Facebook e da tutti gli altri social network. Tutti siamo pronti a giurare che non siamo dipendenti, eppure spesso non riusciamo a gestire il distacco dallo smartphone e per un motivo o per un altro ci ritroviamo sempre su Facebook o su Instagram per sbirciare tra i post e le foto dei nostri amici.

Come disintossicarsi dai social network

Partiamo dal presupposto che per disintossicarsi non basta spegnere lo smartphone oppure disinstallare l’app di Facebook, perché in un modo in un altro ci troveremmo comunque a parlare di social, dell’ultimo post pubblicato da un amico o della foto che abbiamo scattato e vorremo postare. E poi lo smartphone ci serve anche per altre cose, per esempio per fare o ricevere chiamate, anche se ormai lo usiamo per lo più per navigare su internet.

Un buon punto di partenza potrebbe semplicemente limitare l’uso dei social network, ovvero darsi delle regole o individuare dei momenti in cui il telefono non ci serve e possiamo tranquillamente lasciarlo in borsa, per esempio mentre siamo in palestra, al lavoro o quando prendiamo un caffè con un collega.
Il secondo step riguarda le app che usiamo per monitorare i nostri canali social: potremmo disinstallarle, non per sempre ma solo per un breve periodo, ad esempio quando andiamo in vacanza o durante una settimana di lavoro particolarmente stressante, per rilassarsi totalmente nel primo caso o per concentrarsi meglio nel secondo.

Se proprio non siete in grado di fare a meno dei social network e delle applicazioni che vi permettono di usarli sul vostro telefono, allora potete quantomeno provare a disattivare le notifiche, in modo tale che, se riuscite a darvi degli orari e delle regole, non veniate distratti da eventuali notifiche, che poi sono quelle che ci fanno passare ore e ore su Facebook e su Twitter.

In alternativa, se volete davvero darci un taglio netto, magari in un periodo in cui siete particolarmente stressati e stanchi e non avete voglia di interagire con gli altri, potete momentaneamente disattivare i vostri account sui social network, che non verranno cancellati ma non saranno raggiungibili online né da voi né dagli altri.

Provate a disintossicarvi dai social network per qualche giorno: all’inizio potrà essere faticoso, ma poi vi sentirete stranamente sollevati. Vale la pena di provare, magari sfruttando il weekend!

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA