Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Tutte le proprietà e gli effetti benefici dei semi di papaya

Salute - 28 agosto 2017

Tutto sui semi di papaya: benefici, effetti, proprietà e controindicazioni. I semi di questo frutto esotico, al pari della polpa dolce e soda, possono portare benefici al nostro organismo, ma non sono esenti da alcune controindicazioni: vediamo tutto quello che c'è da sapere.

Siamo abituati a buttare via alcune parti di frutta e verdura che, ai nostri occhi, sono degli scarti inutili, se non dannosi, In realtà molti ortaggi e molti frutti possono essere mangiati quasi per intero, basta conoscerne tossicità e caratteristiche. Se con la frutta e la verdura autoctone siamo più o meno in grado di regolarci, lo stesso non si può dire della frutta esotica. La papaya, ad esempio, oltre ad avere una polpa gustosissima, possiede anche dei semi commestibili che aiutano l’organismo a stare meglio: vediamo dunque quali sono le proprietà dei semi di papaya.

Semi di papaya: caratteristiche

La polpa del frutto della papaya è ricca di fibre, calcio, fosforo e ferro, ma anche vitamine importanti, come la B e la C, nonché antiossidanti che contrastano i radicali liberi. Il sapore dolce e pieno la rende perfetta per preparare dolci e frullati, ma è molto apprezzata anche al naturale o sotto forma di ghiaccioli a base di superfood. Queste proprietà della polpa le troviamo anche nei semi, di cui la papaya è ricca e che, solitamente, vengono buttati via: nulla di più sbagliato! I semi di papaya, infatti, contengono le vitamine A e C e molta beta-carotene, oltre ad alcuni enzimi.

Semi di papaya: benefici

I semi di papaya influiscono in modo benefico per l’organismo, in particolare:

  1. aiutano ad assorbire correttamente grassi e zuccheri, impedendo che l’organismo ne assorba in eccesso
  2.  permettono al fegato di mantenersi efficiente, migliorando la sua azione di “filtro naturale”
  3. hanno un’azione di protezione dei reni, favorendone la salute a la funzionalità
  4. rafforzano il sistema immunitario, aiutandoci a non prendere malanni stagionali come raffreddori e influenza
  5. migliorano le funzionalità intestinali e hanno un effetto antiparassitario

Semi di papaya: come consumarli

I semi di papaya possono essere consumati in vari modi:

  1. per migliorare la funzionalità epatica, assumete 5 semi di papaya con un cucchiaio di succo di limone, da assumere 2 volte al giorno per almeno un mese
  2. per un effetto antiparassitario e protettivo dello stomaco, grazie all’azione antiinfiammatoria e antibatterica, potete assumere 7 semi di papaya 3 volte al giorno
  3. per avere un effetto brucia grassi e impedire di assorbire zuccheri in eccesso, assumete 12 semi di papaya con un infuso di pompelmo, per 15 giorni e fare poi una pausa per altri 15 giorni
  4. per una maggiore efficienza renale, potete assumere 7 semi di papaya per 7 volte al giorno

I semi di papaya possono essere consumati interi, sia deglutiti con in infuso o un succo, sia aggiunti in insalate condite a vostro gusto; inoltre possono essere schiacciati, se interi presentano un problema.

Semi di papaya: controindicazioni

Accanto a questi benefici, possiamo trovare alcune controindicazioni, da tenere sempre in considerazione. In alcuni paesi asiatici il consumo di questo frutto, con i suoi semi, viene addirittura usato come contraccettivo (cose che sconsigliamo di imitare!) perché pare induca ad una temporanea e reversibile sterilità maschile. Le donne in gravidanza, poi, dovrebbero evitare sia la polpa che i semi della papaya perché la papeina, che migliora la funzionalità intestinale, può portare contrazioni uterine premature.

Articolo scritto da: Elisa

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA