Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Cosa sono i corsi di giocomusica, perfetti per avvicinare i bambini alla musica

Mamma - 23 marzo 2018 Vedi anche: Tempo libero bambini

Non c'è un'età per scoprire il mondo musicale e i corsi di giocomusica, attività ludiche che avvicinano i bambini alla musica ne sono un bellissimo esempio che tutti i bimbi dovrebbero sperimentare!

Conoscete i corsi di giocomusica? Sono un’esperienza unica da far provare ai vostri bimbi, pensata per regalare ai più piccoli un primo approccio alla musica attraverso il canto, il ritmo e l’espressività corporea che scaturisce dalla percezione sonora.

Tutto questo si svolge in un clima divertente e giocoso insieme a bimbi compresi in una fascia di età simile, che di solito va dai 3 ai 5 anni e che talvolta viene suddivisa in ulteriori gruppi di bambini di 3-4 anni, più piccolini o nuovi, e di 4-5 anni, più grandi o esperti.

Tra le attività proposte di solito troviamo:

  • giochi di esplorazione del suono e dei rumori in relazione all’ambiente che circonda i partecipanti;
  • giochi di percezione dei suoni per educare l’orecchio musicale alla ricezione e individuazione della vibrazione sonora;
  • canti infantili, conte e filastrocche che si apprendono per imitazione;
  • giochi per la prima alfabetizzazione musicale, attraverso fiabe musicate;
  • giochi collettivi per sviluppare la coordinazione ritmico-motoria dei bambini.

Gli incontri hanno una durata di circa 45 minuti e coinvolgono un ristretto numero di partecipanti, che di solito corrisponde ad un massimo di 5 bimbi.

Durante queste attività i più piccoli saranno liberi di sviluppare la loro sensibilità uditiva, imparare a conoscere la loro voce e il loro senso ritmico-motorio e canoro, prendendo confidenza con la loro sensibilità musicale e creativa.

In questo modo i bambini si avvicinano alla musica senza stress ed entrano in contatto con le emozioni legate ai suoni e alle melodie musicali apprendendo in modo naturale e spontaneo le basi della musica, concentrandosi anche sulla percezione del corpo, del respiro, del movimento e del coordinamento tra gli elementi nello spazio.

Leggi anche:

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA