Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Come eliminare i cattivi odori dal frigorifero in 3 mosse

Hobby e Casa - 13 settembre 2016 Vedi anche: Home Economist

Scopriamocome eliminare i cattivi odori dal frigorifero in 3 mosse con i consigli di Daniela, la nostra Home Economist che ci aiuta in casa, nelle pulizie e con i rimedi casalinghi segreti....

Aprire il frigo e sentire un odore sgradevole non è il massimo della vita ma può capitare! Ad esempio, se ci siamo dimenticati per lungo tempo qualcosa che è marcito o se abbiamo conservato qualche pietanza dall’odore particolarmente intenso, come il pesce, i broccoli o l’aglio, non è raro che il nostro frigorifero puzzi!

Vediamo quindi come togliere gli odori dal frigo senza utilizzare prodotti chimici che, a contatto con il cibo, potrebbero essere dannosi.

PULIRE PERIODICAMENTE TUTTO IL FRIGO

Innanzitutto una buona regola è fare periodicamente una pulizia di tutto il frigorifero. Scegliete un momento in cui il vostro frigorifero non è stracolmo, staccate la spina e riponete tutto ciò che deve stare al fresco in contenitori apposta con del ghiaccio. Rimuovete ripiani, cassetti e tutto ciò che riuscite ad estrarre e lavateli sotto l’acqua corrente calda con un goccio di detersivo per i piatti (meglio se eco-friendly naturalmente).

Fate poi una miscela di acqua tiepida e bicarbonato e con una spugna passate tutte le parti interne (e già che ci siete anche quelle esterne maniglione incluso) che non siete riuscite ad estrarre, comprese guarnizioni e pareti.

Ripassate poi con una spugna bagnata di sola acqua tiepida e asciugate molto bene tutto prima di riporre ripiani e cassetti.

USATE CONTENITORI ADATTI

Cercate di evitare di riporre il panino avanzato avvolto in un tovagliolo di carta, o la lattina della pappa del gatto aperta, o ancora la pasta avanzata di ieri sera nel piatto ma utilizzate gli appositi contenitori con i loro coperchi (lo so che spesso avete i contenitori ma non trovate i coperchi ma questo è un capitolo a parte che affronteremo su come tenere in ordine la vostra cucina!!). Riporre i cibi in contenitori adatti vi permette non solo di contenere i cattivi odori ma anche di preservare meglio gli alimenti. Se poi volete essere proprio precisi il top del top sarebbe di utilizzare delle etichette con segnato il contenuto e la data così da non rischiare di dimenticare quell’avanzo di lasagna per mesi e mesi in fondo a uno scaffale.

UTILIZZATE DEI DEODORANTI NATURALI

Ci sono vari ingredienti del tutto naturali che potete introdurre in frigo per assorbire i cattivi odori. Primo tra tutti “San Bicarbonato” (è talmente un salvavita in casa che io lo chiamo santo!) che già avete utilizzato per pulire i ripiani. Mettetene un po’ in una tazzina e lasciatela su un ripiano del frigo: assorbirà i cattivi odori ma ricordatevi di cambiarlo ogni settimana (ah, la stessa cosa va benissimo per eliminare gli odori dalla scarpiera tra l’altro!!).

Così come potete anche utilizzare una mezza patata sbucciata da lasciare nel frigo (le patate sapete che non vanno in frigo normalmente vero??). Allo stesso modo anche il caffè ha la capacità di assorbire gli odori quindi quando la vostra latta è quasi finita non buttatela ma riponetela su uno scaffale, e in caso sappiate che anche i fondi di caffè vanno bene.

Ah, lo sapete invece che una cipolla aperta ha la proprietà di assorbire germi e batteri?? Ecco perché nella medicina antroposofica viene talvolta usata per curare alcune infezioni… però direi che non è il caso di lasciarla aperta in frigorifero!!

 

Dani&Colf ha l’obiettivo di SEMPLIFICARVI LA VITA e offre dunque corsi a domicilio rivolti a Mamme, Papà, Tate e Colf insegnando le regole fondamentali di una buona organizzazione domestica.

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA