‘La Volta Buona’, Yari Carrisi “spiazza” Caterina Balivo: cosa è successo

di Manuela Zanni


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Non si può negare che Yari Carrisi, figlio di Al Bano Carrisi e Romina Power sia un per personaggio piuttosto “sui generis” a cominciare dal suo forte legame con la religione ( che ha ereditato dalla mamma) e molto mistico al punto da essere criticato dagli haters che lo hanno tacciato di essere un “santone” e rispettare usanze molto particolari come quella portata proprio nello studio della Balivo. Scopriamo, di seguito, cosa è accaduto.

Caterina Balivo “spiazzata” da Yari Carrisi

Caterina Balivo che conosce Yari da tantissimi anni, lo ha criticato (bonariamente si intende) nonostante la forte amicizia che li lega. A differenza delle sorelle Romina e Crystel che spopolano nelle riviste di gossip ( e la tristemente nota Ylenia)  Yari Carrisi non è così conosciuto al pubblico ed ha preferito rimanere sempre un po’ defilato avendo un carattere molto introverso rispetto ai suoi familiari e ciò spiega perché siano così rare le sue apparizioni pubbliche.

Insieme a Romina a ‘L’anno che verrà’

Tuttavia, per l’arrivo dell’anno nuovo ha fatto un’eccezione e si è esibito con mamma Romina sul palco di L’Anno che verrà, a Crotone. Ha accompagnato la cantante con chitarra e voce e per questa sua apparizione ha ricevuto moltissime critiche.

La presenza a La Volta Buona di Caterina Balivo

Con lo stesso amato strumento poi si è presentato ospite a La Volta Buona dall’amica Caterina Balivo. Come evidenziato nelle storie di quest’ultima, che ha riproposto un piccolo momento dell’intervista, i due si conoscono da moltissimo tempo. “Conoco Yari da quando avevo 17 anni” ha scritto, taggando il musicista.

Cosa ha fatto Yari Carrisi in studio?

In studio però il comportamento di Yari ha spiazzato tutti a cominciare dalla padrona di casa, infatti il musicista al suo ingresso si è subito tolto le scarpe incrociando le gambe sul divano dove era seduto: “Questo è un segno di rispetto e in realtà i piedi non andrebbero costretti dentro le scarpe. Ti dico anche che la maggior parte dei dolori che tutti accusiamo, è dovuta alle calzature perché la suola in gomma non è sana. È molto più sano invece essere a contatto con il suolo e scaricare l’energia a terra, inoltre questo è un massaggio di riflessologia plantare”.

Yari Carrisi: ” Mi tolgo le scarpe per rispetto dei piedi”

Queste parole hanno lasciato di stucco la Balivo, che in un primo momento era incuriosita dalla vicenda ma poi ha voluto seguire l’esempio del suo ospite, togliendosi anche lei le scarpe. Poi si è affrettata a nascondere quelle di Yari: “Sono molto brutte”.

Caterina Balivo: ” Le tue scarpe sono brutte”

E lui imbarazzato, sorride e si scusa: “Scusa sono in piedi da stamattina alle 4 e ho messo le prime cose che trovato”. Caterina Balivo chiaramente stava solo giocando con il suo amico, che ha definito molto speciale.

Cosa sappiamo di Yari Carrisi

La Volta Buona, Yari ha parlato un po’ di sé. Di lui, che è molto riservato, sappiamo che segue la religione buddista e tiene dei corsi di yoga e avvicinamento a questo credo, nelle Tenute Carrisi, dove risiede. Dai genitori ha ereditato la passione per la musica, è infatti musicista e autore di testi. Al momento si divide fra l’India e la Puglia.

Yari Carrisi parla di Ylenia: “Per noi è viva”

Ospite nello studio di Caterina Balivo a La Volta Buona, Yari Carrisi ha parlato di sua sorella Ylenia e di altri argomenti che hanno appassionato il pubblico. Questo è un argomento molto doloroso per lui, che con Ylenia ha avuto sempre un rapporto speciale e la considerava davvero un punto di riferimento. “Lei è sempre in giro per quanto ci riguarda e sarà così fin quando non avremo una prova della sua morte” ha detto con convizione.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

Dal 7 marzo 2024 prenderà ufficialmente il via su Sky l’undicesima edizione di Pechino Express, condotto da Costantino della Gherardesca e da Fru dei The Jackal. Quest’anno le otto le coppie in gara affronteranno la “Rotta del Dragone”, un percorso avventuroso alla scoperta del Vietnam, del Laos e dello Sri Lanka. Come accade ogni anno […]