Luxuria su Vaporidis: “Ha usato il maschile con me di proposito”

di Manuela Zanni


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Vladimir Luxuria, ha commentato lo scontro avuto con Nicolas Vaporidis nel corso della puntata dell’Isola dei famosi dello scorso 31 marzo. L’opinionista ritiene che il naufrago si sia rivolto a lei usando il maschile di proposito: “Mi è già capitato, quando non hanno argomenti, tirano fuori il fatto che io sia trans”. Tuttavia, non lo reputa un nemico ed è pronta ad accettare le sue scuse.

Lo sfogo di Vladimir Luxuria

Vladimir Luxuria  ha commentato lo scontro avuto con Nicolas Vaporidis nel corso della puntata dell’Isola dei famosi trasmessa il 31 marzo. Il naufrago si è rivolto all’opinionista usando il maschile. Luxuria ritiene che non si sia trattato di un lapsus, ma di misgendering.

Riguardo alla sua esperienza nel reality condotto da Ilary Blasi, invece, Vladimir Luxuria ha commentato: “Mi sto divertendo moltissimo. C’è una bella atmosfera. Anche il fatto di vederci alla fine della puntata e bere un bicchiere di vino con Nicola, con Ilary e con gli autori, ridere e scherzare è veramente piacevole. Vado a dormire contenta. Non c’è quella sensazione di dover sgomitare. Si è creata un’intesa tra tutti e tre. L’ingresso di Edoardo Tavassi? Lui è simpaticissimo. Se riesce a mantenere questa semplicità e ironia, anche quando ci saranno gli scazzi e la fame, potrebbe essere un vincitore“.

Il commento di Luxuria sulla “gaffe” di Vaporidis

Quando succede che qualcuno mi si rivolga al maschile, magari per sbadataggine o distrazione, io non ci do molto peso perché non c’è l’intenzione di offendere. In quel caso, invece, ho visto che a corto di argomenti Nicolas ha reagito così. Non so se si sia smascherato o se fosse arrabbiato. Comunque, è stata una reazione esagerata. Io faccio quello che devo fare, ho espresso un’opinione.

Una persona non può andare in un reality e pensare di non essere criticato o contraddetto. Mi è sembrato molto pieno di sé. E allora ho evidenziato due questioni: la prima, la motivazione della nomination a Clemente Russo e Laura Maddaloni che mi sembrava farlocca. La seconda, il fatto che secondo lui se il pubblico vota Carmen Di Pietro vuol dire che vuole il trash. Indirettamente ha detto che Carmen e suo figlio sono trash. Io non mi sognerei mai di dire una cosa del genere a qualcuno. Diventi subito saccente, presuntuoso, antipatico. Quando ha fatto i provini, sapeva di non essere andato a fare un documentario antropologico sulle popolazioni o sulla fauna ittica dell’Honduras. Trovo controproducente fare quello che viene dal cinema e che adesso si crede sto cavolo, sempre con quest’aria corrucciata. Spero che l’isola gli serva a smontarlo un attimino. Però preciso che non lo considero il mio nemico. Questo lo voglio dire”.

Vaporidis ha usato il maschile ben tre volte parlando a Luxuria

Lui mi considera un regista”, “Bravo” e “Caro Vladi”. No, no non è stato un errore. L’ho sentito uno, due, tre volte e poi sono sbottata. Se fosse stato un lapsus non lo avrei fatto. Ad esempio, anche al papà di Jeremias è scappato il maschile, ma lì è una questione di lingua. E infatti ieri, Gustavo ha detto a me e a Ilary Blasi: “Siete due donne bellissime”.

Vladimir Luxuria ha spiegato perché non ha completato la transizione

Cos’ é il misgendering?

Il misgendering si realizza quando si insulta una persona chiamandola con un genere diverso rispetto a quello a cui sente di appartenere. Per Vladimir questa  è pochezza. “È molto più trash questo di Carmen Di Pietro che sbaglia un verbo. Io ormai ho una corazza, non mi ferisce. Però, bisogna portare rispetto. Proprio Nicolas che aveva parlato di rispetto, poi cade lì” ha commentato l’opinionista.

 

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

I Campionati Mondiali di calcio femminile si avvicinano: il prossimo 20 luglio verrà fischiato il calcio d’inizio della partita inaugurale tra Australia (una delle nazioni ospitanti insieme alla Nuova Zelanda) e l’Irlanda. Trentadue squadre provenienti da tutto il mondo si sfideranno per contendersi il prestigioso titolo, che sarà assegnato il 20 agosto 2023. Una Coppa […]